Un treno delle donne. Per la costituzione.

Non le intervistano in prima serata ma sono le donne di questo paese. E questa volta i vagoni che partono hanno il senso unico della Costituzione. Seguitele, seguiamole e aderite. Nessuno si era ancora spinto al punto di chiedere la modifica della prima parte della nostra Costituzione e questo per noi rappresenta un campanello d’allarme da non sottovalutare che ci ha portate di getto a lanciare questa importante iniziativa. Noi donne, oggi più che mai, avvertiamo l’obbligo di accompagnare la società verso un futuro diverso. Riteniamo, infatti, che la nostra presenza e la nostra partecipazione attiva potranno restituire tutto quanto fino a oggi è mancato alla cultura politica del Paese. Siamo numericamente la maggioranza in Italia e nessuno deve pensare di poter modificare la Costituzione senza la nostra compartecipazione. Vogliamo essere portatrici di legalità, giustizia e laicità e questo ci impegna a difendere la nostra Carta costituzionale che è garanzia imprescindibile per l’affermazione di questi principi. Questa battaglia vogliamo farla insieme a uomini e donne, ed a quanti hanno a cuore la difesa della Costituzione repubblicana. Un treno dal Nord ed un treno dal Sud porterà a confluire a Roma le cittadine di questo Paese, e i cittadini che condividono questa battaglia, per unire le donne del Nord e Del Sud, per ribadire la volontà di pensare all’Italia unita, democratica, Repubblicana.

Un commento

  1. Paola Bozzini

    Sì contro l'ennesima follia leghista (incoerenza allo stato puro!!) noi don TUTTI!".
    Stanche di ascoltare bugie, proposte inutili e minacce alla libertà scenderemo in piazza a gridare forte la nostra volontà di cambiamento! Tutte le donne devono rendersi conto ne ci battiamo per un'Italia unita; contro la manipolazione della sovranità popolare che vorrebbero togliere al popolo e dare al parlamento diciamo con forza "NO, la Costituzione non si tocca senza il nostro assenso!"; contro questa manovra (azione di bassa macelleria sociale) diciamo :"Tagliate via le vostre spese, dimezzatele (e saranno ancora le più alte del globo)! Siete le sanguisughe di questo Paes, ANDATEVENE!"
    Paola Bozzini del coordinamento del Treno delle donne per la costituzione

Rispondi