Neanche un usciere

Diceva Roberto Formigoni che le ultime vicende giudiziarie non avevano toccato minimamente Regione Lombardia. Diceva che del “suo” governo e del “suo”palazzo non era stato sfiorato da un avviso di garanzia neanche un usciere.

A leggere i giornali di oggi si capisce il perché: le porte erano tutte aperte. Gi uscieri non servivano più. E infatti l’indagine a suo carico è entrata direttamente senza nemmeno bisogno di suonare, presentarsi e lasciare il documento d’identità. Del resto gli avvisi di garanzia sono clienti abituali del Grand Hotel del Pirellone e Palazzo Lombardia.

E così Formigoni stamattina si sveglia indagato.
E nessuno creda che sarà dimissionario.

20120623-102502.jpg

Rispondi