Il coraggio delle proprie debolezze

No, il titolo non è una confessione. Semplicemente vengo bonariamente sgridato perché mi dicono che ogni tanto nelle interviste racconto debolezze. Insomma, non tengo il personaggio.
Sono stato dagli amici di Radio Popolare, alla bella trasmissione Finalmente Soli abbiamo parlato di tutto. Anche di debolezze.

Una risposta a “Il coraggio delle proprie debolezze”

  1. Sono "differenze", non debolezze.

    E saperle/volerle raccontare è un'altra, preziosa, umana, "differenza" a vantaggio (anche politico) di chi predilige la persona al personaggio (finché "tiene"…).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.