Lucidare scarpe

“Mi ami ancora?” chiedeva.
All’inizio della nostra storia quella domanda era una specie di gioco segreto a cui io ero felicissimo di rispondere.
“Certo che ti amo” le rispondevo “nessuna è mai riuscita a farmi lucidare le scarpe tante volte come te. Mi piace lucidare le scarpe. Credevo fosse impossibile e invece mi piace lucidare le scarpe. Vuol dire che ti amo.
All’improvviso era diventata una domanda con pressione da abisso oceanico.
(Cristiano Cavina, I frutti dimenticati Marcos y Marcos, 2008)
people-walking

Rispondi