Do ut des ”Riti e conviti mafiosi”, gli anni che passano e le cose che cambiano

Erano gli anni in cui tutto sembrava terribilmente uno scherzo. Gli anni in cui “disonorare era un questione di onore” e non sapevamo nemmeno che quel messaggio poteva essere abbracciato così tanto, così bene, così in tanti. Lo spettacolo di per se soffriva di avere attori divertiti, oltre che divertenti. Ma guardandomi indietro sono fiero di avere partecipato a DO UT DES.

L’abbiamo messo tutto online, a vostra disposizione, qui:

 

Rispondi