Ancora minacce, questa volta tocca a Pietro Nardiello

minacce-nardiello-300x225Pietro Nardiello è giornalista, scrittore, collaboratore di Articolo21 e tante altre cose. Uno che in Campania si fa sentire e lavora “sul campo”. Ha ritrovato la sua auto danneggiata con un cartello che non ha bisogno di interpretazioni soprattutto per chi conosce la sua storia e il suo impegno. Ad Articolo21 ha dichiarato:

“Ho denunciato l’accaduto al Commissariato di Chiaiano  che poi provvederà a informare anche la Digos. In questa zona avevo subito in passato qualche piccolo dispetto all’auto, ma niente di che, anche se poi qualcuno non mi stima molto per quello che scrivo…”

Questo atto segue alcuni segnali che inducono a leggere una escalation di intimidazioni. Augurandoci e augurandogli che questa sia l’ultima gli mando un abbraccio da qui.

7 Risposte a “Ancora minacce, questa volta tocca a Pietro Nardiello”

  1. Che tristezza … Mi unisco all’abbraccio di solidarietà.

  2. Chi ha messo quel cartello minaccioso lo ha fatto di nascosto, i soliti ratti vigliacchi al soldo del mafioso del momento. Tu che hai messo quel cartello se hai un briciolo di dignita’ esci allo scoperto se no ucciditi.

  3. hai mai provato a trovare le gomme bucate con delle viti nella verde Brianza? Una volta, due volte… più volte… una cosa almeno buona, ho fornito lavoro nei dintorni…

  4. Senso d’impotenza. Si può’ solo esprimere solidarietà’

Lascia un commento