Conversare, gridare.

Nel conversare normale, quando uno non può sostenere una discussione, si mette a gridare. Con questo non dà delle informazioni nuove, ma si fa sentire. Molti manifesti vogliono fasi sentire a tutti i costi anche non hanno niente da dire di interessante e allora gridano con i colori, gridano con il formato e soprattutto gridano con la quantità.

[Bruno Munari, Il manifesto a immagine centrale, in Arte come mestiere, Roma-Bari, Laterza 2007, p. 86]

Rispondi