La CEI sogna il vescovo omertoso

Sempre peggio:

Sgambetto della Cei al Papa sulla pedofilia. Mentre Francesco nomina una vittima degli abusi nella neonata Commissione per la tutela dei minori, i presuli italiani evidenziano la mancanza dell’obbligo giuridico per i vescovi di denunciare all’autorità giudiziaria civile casi di pedofilia. Nel nuovo testo delle “Linee guida per i casi di abuso sessuale nei confronti di minori da parte di chierici”, approvato dal Consiglio episcopale permanente del gennaio scorso e reso pubblico oggi, dopo la clamorosa bocciatura della precedente versione da parte della Congregazione per la dottrina della fede, la Cei si limita a riscrivere il periodo incriminato in questo modo: “Nell’ordinamento italiano il vescovo, non rivestendo la qualifica di pubblico ufficiale né di incaricato di pubblico servizio, non ha l’obbligo giuridico – salvo il dovere morale di contribuire al bene comune – di denunciare all’autorità giudiziaria statuale le notizie che abbia ricevuto in merito ai fatti illeciti oggetto delle presenti Linee guida”.

La brutta notizia è qui.

8 Commenti

  1. Basta con questo continuo evidenziare le differenze fra l’innovativo Papa e un conservatore Vaticano, sono facce di una stessa medaglia, sono utili gli uni agli altri, il presunto “nuovismo”, il riformismo di questo Papa è la facciata che serve al potere secolare per riciclarsi, per vincere le critiche, la crisi, per quanto concerne la pedofilia: il Vaticano vuole evitare di risdarcire le vittime!

  2. si scusi il mio “maleducatuccio” sarcasmo, ma oltre che omertosi, direi soprattutto o_merdosi.. non se ne può più di questa gentaglia che costituisce la nostra classe dirigente sia in campo politico istituzionale che religioso. Tra tutte le invenzioni, spesso geniali, innovative e utili, la più pessima e controproducente è Dio…o meglio ciò che gli ruota e lucra intorno…il vaticano. Ma che se ne andassero…al diavolo…visto che insieme a Dio, hanno inventato e messo a fianco anche lui, nel bel gioco di società… E che cazz

Rispondi