Insieme alla Serbia e alla Grecia

Sul fronte situazione penitenziaria e sovraffollamento l’Italia si contende l’ultimo posto in Europa con Serbia e Grecia. Lo ha riferito dall’europarlamentare Juan Fernando Lopez Aguilar capo delegazione della Commissione Libertà civili in visita al carcere di Poggioreale a Napoli. Aguilar, sottolineando che il sovraffollamento è un problema ”strutturale” di tutti i Paesi Ue, ha evidenziato la ”drammatica” situazione italiana sia per il sovraffollamento che per la ”mancata attenzione ai diritti legati alle leggi”.

L’incivile graduatoria è nel commento riportato dall’Ansa.

4 Risposte a “Insieme alla Serbia e alla Grecia”

  1. basterebbe liberare i tossicodipendenti e gli extracomunitari che sono dentro in quanto tali, e le carceri si svuoterebbero, non ci vuole un genio!

  2. in compenso esistono decine di strutture penitenziarie – sia di vecchia che di nuova costruzione – abbandonate a marcire

  3. “Il circuito delle auto presidenziali sarà schermato con dei jammer, emettitori di segnali che bloccano le comunicazioni nel raggio di un chilometro per annullare l’eventuale innesco a distanza di congegni esplosivi.[..]
    Da giorni sono scattati controlli e bonifiche nelle zone dove passerà il Presidente Obama, che sarà scortato da una cinquantina di auto e otto moto.
    Sui palazzi toccati dall’itinerario saranno appostati tiratori scelti e tutto il percorso monitorato da un elicottero.” (fonte Rai News)
    TUTTO QUESTO PER OBAMA e prima ancora per Putin e chissà quanti sepolcri imbiancati istitituzionali usano il jammer e a noi non ci è dato di sapere, mentre Nino Di Matteo non può averlo, ci sarebbero “motivi di salute pubblica”!!!
    Nino di Matteo sta portando avanti a schiena dritta il processo sulla trattativa stato-mafia: eccoli i “motivi di salute pubblica”!! Lo vogliono morto per questo!
    Ma noi questa volta sappiamo! Non glielo permetteremo!!!

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.