Anche basta

Sono stato ospite della bellissima tre giorni di Legalmente organizzata dall’Associazione Legalità e Giustizia. Tre giorni belli. Intensi. Con poca partecipazione politica (a Firenze, eh) ma tante associazioni e presenze. Mi spiace che sia successo che all’organizzazione il direttivo provinciale di Libera abbia sconsigliato di invitare Giulio Cavalli e Marisa Garofalo: mi dicono che la sorella di Lea stia facendo troppe polemiche per non avere potuto partecipare al funerale della sorella e che Cavalli non vada invitato per il suo “alterco” con il Presidente Onorario, alterco  cui non ho partecipato rimanendo in religioso silenzio come suggeritomi da esponenti di Libera (ingarbugliato, eh?).

Mi chiama Salvatore Borsellino e mi dice di avere ricevuto una telefonata da un “alto” esponente di Libera in cui veniva invitato a “non dare credito” a me per un mio accordo con un pentito (sempre lui, eh, Bonaventura).

In Libera ho tanti amici e riconosco in Don Ciotti una forza vitale per questo Paese. E’ un’associazione che ha scritto le pagine migliori dell’antimafia e che coinvolge migliaia di giovani. Ha i suoi difetti, certo, come li abbiamo tutti, le sue debolezze. Ma chi si occupa (oppure “occupa”) di legalità se ha qualche informazione può denunciare con calma il tutto alla magistratura (tra l’altro le indagini proseguono, eh) e parlare chiaro. E’ il nostro pane. Per il resto anche basta. Abbiamo cose importanti di cui occuparci.

8 Commenti

  1. Adelaide Curatolo certamente sono di qualità e ci sono altri fattori, ma non l’ho detto per criticare, nessuno mi obbliga e lo faccio con piacere. Ma i prezzi sono molto al di sopra del valore effettivo, se è (anche) per sostenere il movimento figuriamoci… Ma non venirmi a dire che quello è un nero d’avola da 11 euro! E mezzo chilo di pasta a 1,60 non è un prezzo di mercato… Poi andrebbe detto che in realtà dovrebbero avere prezzi più bassi del mercato, per semplici motivi facilmente intuibili.

  2. Bisogna fare un solo fronte chiuso e solidissimo! Senza distinzioni con chiunque vuole e può dare un valido aiuto per sconfiggere le mafie proprio perché non c’è mai stata la volontà politica di battere le mafie e la magistratura è sola e viene ostacolata. Ma c’è la volontà civile di liberarsi delle mafie, dell’illegalità, della corruzione. Fare un solo fronte di protezione per tutti quelli che vengono minacciati dalle mafie. Non importa che siano magistrati o collaboratori di giustizia, testimoni che denunciano, corrotti e corruttori che vogliono passare dalla parte della legalità. Bisogna con tutte forze annientare il terrore che impone l’omertà! Ci sono differenze da superare, forse sarà necessario operare in gruppi diversi, ma abbiamo uno scopo comune: IL FUTURO DEI NOSTRI FIGLI SENZA MAFIE NÉ ILLEGALITÀ! È lodevole che finalmente semplici cittadini formano le scorte civiche per i magistrati minacciati. Ma non basta. Ci vogliono anche scorte civiche per chiunque sia a rischio di ritorsioni. Nessuno più deve essere lasciato solo. Non importa se ci sono le critiche, forse anche comprensibili. Va bene anche se si formino diversi tipi di gruppi, ma l’importante è che troviamo il modo di migliorare la protezione e basta! Solo così le mafie non avranno più forze.

  3. Caro Giulio il brutto e’……che si mettono anche alcuni “buoni” a fargli eco……..!e a chi gioverà tutto cio’;attaccare i MINACCIATI, i pentiti ??? all’ antimafia o alla mafia….??? alla società civile o all’onorata società ??? agli onesti o ai collusi, speculatori senza scrupolo,deviati e derivati vari….??? la delegittimazione E’MAFIA !!!

  4. perfettamente d’accordo. Il problema è che i difetti sono ideologici, io rispetto le regole e se in un’associazione ci sono e non le condivido, non partecipo. Ma è possibile sentirsi dire che non posso esserci chiamo il PD partito di ladroni? “Perché poi se dobbiamo parlare con un assessore del PD…” “c’è la gestione e i rapporti con le amministrazione per quanto riguarda i beni sequestrati…”. Di Napolitano nemmeno dico cosa ho sentito, un mito, l’unico garante… e Napolitano è quello che sappiamo sull’argomento mafia e trattativa! Ho incontrato giovani universitari di Libera non vecchi decrepiti!
    Comunque ho sempre sostenuto Libera, anche economicamente e acquistando i loro prodotti (tra l’altro molto cari), perché abbiamo lo stesso obiettivo, ma ci sono cose che non mi sembrano troppo trasparenti.
    Sicuramente Giulio non concorderà, ma questa è la mia esperienza.

Rispondi