Iovine comincia a parlare

Nomi e cognomi, ovviamente da riscontrare:

“So benissimo di quali delitti mi sono macchiato. Sto spiegando un sistema di cui la camorra non è l’unica responsabile”. Sono le prime dichiarazioni del boss dei Casalesi Antonio Iovine che da poco ha deciso di collaborare con la giustizia. I verbali sono stati depositati in un processo in corso al Tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

7 Commenti

  1. Io credo che queste “persone” non fanno mai nulla a caso, prima di agire elaborano e valutano il peso e le conseguenze di ciò che diranno. Basti pensare che di super boss ne sono stati arresti nel corso degli anni e alcuni si loro si sono egualmente pentiti, eppure dai loro racconti non si è mai arrivati al vero nocciolo della questione: il livello superiore…i colletti bianchi, i burattinai che muovono i fili…e pur augurandomi di sbagliare, sono quasi certo che pure questa volta sarà cosi!

Rispondi