Indagato Maroni per appalti EXPO. Appunto.

INAIL:SEMINARIO SU RESPONSABILITA' SOCIALEIl presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, risulta indagato dalla Procura di Busto Arsizio per presunte irregolarità su due contratti Expo. L’avviso di garanzia é stato notificato questa mattina dai Carabinieri del Noe, che si sono recati negli uffici del governatore lombardo a Palazzo Lombardia. Il reato ipotizzato nei confronti di Maroni é quello di «induzione indebita a dare o promettere utilità». Nel mirino degli inquirenti sono finite presunte irregolarità in due contratti di collaborazione a termine su progetti legati a Expo 2015, stipulati non dalla Regione ma dalle società Expo ed Eupolis. 
La conferma arriva dallo stesso staff del governatore che in una nota precisa: «Il presidente Maroni é stato nel suo ufficio e ha preso visione dei documenti relativi alla contestazione. Si é reso immediatamente disponibile agli uffici del Procuratore per chiarire la regolarità e correttezza della questione». Per la stessa ipotesi di reato risulta indagato anche il capo della segreteria di Maroni, Giacomo Ciriello.

(link)

19 Commenti

  1. Lo dico per i vari “ladri, ladroni” ecc.
    Indagato non significa condannato. Punto.

    Per i pentastellati: la Costituzione prima di sventolarla, leggetevela: Articolo 27 per essere precisi.

    Prima che arrivino i vari: “Sei un leghista?” e roba simile rispondo che no, la Lega è mio acerrimo nemico politico.

    Politico appunto, lasciamo ora che la giustizia faccia il suo corso e che siano i magistrati a stabilire se Maroni sia innocente o meno; questa cosa per cui se qualcuno è indagato è automaticamente colpevole puzza, è brutta. Un’indagine può capitare a chiunque. CHIUNQUE, non dimenticatelo. Neanche l’ostracismo, eh…

Rispondi