La schiena diritta

Devo ammettere di avere sempre stimato Felice Casson come magistrato e devo ammettere che la criminalizzazione dell’opposizione alle riforme così come la vedo in questo momento mi appare come un punto bassissimo di cultura della politica e della democrazia. Per questo vale la pena non farsi sfuggire l’intervista di oggi dello stesso Casson sulle riforme:

image

12 Commenti

  1. se renzi fosse stato un vero politico, dopo le.europee sarebbe andato ad elezioni e oggi non.”avrebbe bisogno” (tra virgolette perché il dubbio che sia una scelta é fortissimo) di allearsi con berlusconi. Inoltre la modifica del senato non.convince affatto e lui la propone in.estate e la rende obbligatoria con la tagliola. Dopo aver raccontato frottole, aver fatto slogan, aver usato i media come faceva berlusconi, aver detto cose e averle smentote nella pratica….mi stupisco.ci.sia ancora qualcuni che gli crede.
    Se non avessero creato ad arte lo spauracchio m5s, che costringe gli.italiani a tifare, renzi sarebbe dove deve essere….a spiegare la propria posizione in un tribunale (per via della prima condanna…cosa che.un paese serio pretenderebbe)

Rispondi