E sapere, sul treno di ritorno, con le macerie che passano dai finestrini, che a casa ti stanno aspettando tua moglie e tua figlia

10440668_10152338542482903_5542099274780219394_n«Ai ragazzi dico questo. Pensate le cose impensabili. Si può sopravvivere a una guerra. Si può saltare un cancello alto alto con delle lance acuminate in cima e resistere a un tempo che vuole scambiare la giovinezza con la fame e la morte. Si può scappare dai campi di concentramento in Germania usando un filo di ferro. Si può ritornare a casa quando tutto sembra distrutto e perduto e ricominciare da capo. E sapere, sul treno di ritorno, con le macerie che passano dai finestrini, che a casa ti stanno aspettando tua moglie e tua figlia».

Ferruccio Mazza, Ferrara, 1921-2014 [in "Io sono l’ultimo – lettere di partigiani italiani”, Einaudi]

Un commento

  1. GAZA – Hamas avverte: “Non ci fidiamo”…………………… e ormai dopo tutte le menzogne del criminale più bugiardo del Pianeta, Netanyahu, come dargli torto? Infatti è stata un’altra notte di raid, di combattimenti e di MORTE. I bombardamenti hanno ucciso altri 10 PALESTINESI e nella macabra conta siamo quasi a 2000. Questa estate di morte organizzata dal governo d’Israele segna un punto di non ritorno che non dimenticheremo MAI. E ora i governanti del Mondo ascoltino gli appelli dei loro popoli e richiamino i loro ambasciatori da Israele, immediatamente e mandino una forza INTERNAZIONALE di interposizione perchè i Palestinesi non possono difendersi a mani nude contro l’esercito meglio equipaggiato e attrezzato del mondo , nè la loro difesa può essere delgata ad Hamas

    – See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/media/Le-famiglie-palestinesi-rifugiate-in-una-delle-scuole-ONU-nel-centro-di-Gaza-9aeee86b-b63f-4214-b06e-a01f42567fa5.html#sthash.eht3cac0.dpuf

Rispondi