Cinque leggi laiche

QWUSYFSvjYNmNFD-556x313-noPadDa varare subito perché la laicità dello Stato è una delle fondamenta per la democrazia.

– riconoscimento delle unioni civili, sia etero che omosessuali

– riduzione dei tempi necessari per la separazione e per il divorzio

– sostituzione della normativa fascista sui “culti ammessi” con una legge sulla libertà di coscienza

– riconoscimento delle direttive anticipate di fine vita

– introduzione di meccanismi che garantiscano la piena applicazione della legge 194, e in particolare assicurino premura e tempestività nei confronti di chi chiede un’interruzione di gravidanza

Per alcuni di questi temi sono state già formulate proposte di legge e/o si sono svolte votazioni parziali. Riteniamo tuttavia indispensabile che si intervenga su tutti. Il nostro auspicio è che questa legislatura sia ricordata per la svolta laica impressa al diritto.

La petizione è qui. I politici sono avvisati.

9 Commenti

  1. sarà difficile che queste leggi vengano approvate caro Giulio con il Vaticano che impone le sue idee, guarda a Roma, Marino ha fatto un provvedimento per fare uno sconto a chi è del Vaticano e succede solo da noi visto che la UE ci ha inflitto anche una multa per aver esentato la chiesa dal pagare l’ICI e non solo perché tutti i comuni d’Italia pagano la luce, il telefono, i servizi fognari, l’acqua e il gas di tutte le chiese presenti sul territorio e in più gli dovremmo dare anche l’8X1000 e perché non anche un pezzo di ………………

Rispondi