18 Risposte a “Sono l’assassino di Stefano Cucchi”

  1. augurerei a quel cretino di ferrara di prendere soltanto un decimo delle legnate date a stefano cucchima tanto con tutto il lardo che si ritrova non solo vella panza ma anche nel cerveello ne riderebbe anzi forse nongli saranno mai state date…..w

  2. bè io no..nn sno dio e nn posso cambiare il mondo ..anche se volessi
    posso fare ela mia parte e io la faccio.l ho sempre fatta.
    e se guardo indietro nn ho recriminazioni da farmi
    no mi dispiace nn l ho ucciso io.
    neanche indirettamente.
    no nn ci sto.
    troppo semplice .troppo facile.
    nn è cosi che ci si libera. da un mondo infame.

  3. sono indignata per l’assoluzione, mi chiedo però come si fa a condannare qualcuno in assenza di prove?


  4. Tutti miserabili complici della morte di Stefano!

  5. figlio mio, non devi andare in giro a pestare la gente… o a non curarla… o a non sapere chi è Stato.

  6. La legge non e uguale per tutti qui ahimè ne abbiamo le prove .che ci sia una giustizia divina per gli agenti resposabili e i giudici che hanno coperto con finte scuse .perche nel manganello non ce nome se no cera nome e cognome manco le bestie si ttrattano cosi vergogna da ina mamma figlia e sorella poteva essere il mio e il tuo pensateci

  7. se c’e’ un vantaggio nella diffusione dei moderni telefonini e’ che adesso i familiari possono documentare quello che in passato veniva nascosto

  8. Mi tornano in mente le parole di una vedova della strage Falcone: ” Lo Stato, lo Stato…”

    1. Come non ricordarla…piangeva in quella chiesa gremita…

    2. Come non ricordarla…piangeva in quella chiesa gremita…

    3. cito una frase del film: Excalibur, pronunciata da Mago Merlino. La più grande qualità di un cavaliere: Verità: Quando un uomo mente assassina una parte del mondo. In Italia c’è troppa gente che uccide la VERITA’

  9. siamo tutti assassini e potenzialmente vittime di questo stato

  10. Stefano lo abbiamo ucciso molto prima che morisse. Lo abbiamo ucciso quando lo abbiamo messo nelle mani dello stato, di questo stato. E ora tocca alla sua famiglia.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.