Parla Rosario Crocetta: “È stato un complotto. Io e Lucia Borsellino siamo le vittime”

Ho intervistato Rosario Crocetta:

“Volevo dimettermi ed uccidermi” così Rosario Crocetta racconta a Giulio Cavalli i suoi ultimi giorni. “La procura ha confermato che non esiste questa intercettazione” ha detto il presidente della Regione Sicilia, aggiungendo “o l’Espresso caccia fuori questa registrazione oppure non vedo altra strada alle vie legali”. Il presidente della Regione Sicilia ha ricordato anche il suo impegno contro gli sprechi di denaro pubblico “ho tagliato insieme a Lucia Borsellino un appalto per una assicurazione da 155 milioni di euro a spese della Regione” facendo riferimento a chi avrebbe interesse a screditarlo. Sulla figlia del magistrato e suo assessore alla Sanità in Regione Sicilia dice: “io ho Schermata del 2015-07-19 18:47:56sempre difeso Lucia, le ho fatto da scudo anche contro il Ministro, causandomi inimicizie senza precedenti, io e Lucia siamo le vittime di questo complotto”. E proprio sul complotto su concentrano le parole di Crocetta che sottolinea come “tutte le procure hanno le stesse intercettazioni ed un telefono non può essere intercettato ad intermittenza”. Il presidente si dice sollevato: “È venuto fuori un altro Crocetta, quello che lotta e non può accettare di essere ricoperto di fango”.

68 Risposte a “Parla Rosario Crocetta: “È stato un complotto. Io e Lucia Borsellino siamo le vittime””

  1. Ci sono molti modi per uccidere un uomo, la mafia li conosce meglio di tanti cittadini superficiali e ‘pidiessini’

  2. vai tranquillo Rosà, girano tanti cazzi avvelenati, prima o poi qualcuno lo becchi

  3. ma per favore vittima…. era già comromesso con l’allegra gestione

  4. Fino ad un po’ di tempo fa anche Crocetta era persona di “provata reputazione”.
    Ho profonda stima per Gilioli, ma farsi venire il dubbio che abbiano preso una sonora cantonata no? Persino la sorella di Borsellino ha manifestato perplessità e chiesto che se ne provi l’esistenza!

  5. Innanzitutto occorre attendere l’esito delle indagini e del processo prima di ergersi a Giudici e Boia (un po’ quello che fa Travaglio) poi la vicenda puzza di un trappolone su cui sono inciampati in tanti, in primis quelli dell’Espresso.

  6. L’esistenza di quella intercettazione è confermata da Alessandro Gilioli, giornalista dell’Espresso di provata reputazione.

  7. Credo a Crocetta ma pronti a ricredermi con prove

  8. mi fa molto strano che un certo Pietro Grasso abbia da subito espresso la sua vicinanza alla Borsellino dopo l’ uscita di questa notizia. Mi fa molto strano che la stessa Borsellino non abbia proferito parole di sostegno e fiducia a Crocetta dopo queste accuse. Mi fa molto strano che un giornalista non sappia che il potere della mafia può fare ben oltre che far scomparire prove. Mi piacerebbe concludere dicendo che ci sono giudici per appurare la verità, ma poi penso a tutti quelli che hanno voltato le spalle a Falcone e Borsellino, e una reale conclusione è lasciata quasi all’ immaginazione. Felice che lei si sia già chiaramente schierato illuminato da non so quali bene certezze.

  9. Ha bisogno di uno psichiatra…

  10. state ancora a discutere della pagliuzza del ‘intercettazione e non guardate al disastro che c’è in sicila , ma credete ancora a quest’uomo che si ripara dietro una antimafia di facciata e poi lascia tutto il disatro di malasanità , mala amministrazione e malatutto siciliano li dove l’ha trovato , per stare attaccato ad una poltrona. Vatteneeeee.

  11. giulio tu conosci e ami la sicilia , come dare credito ad un personaggio che mostra isteria ogni volta che viene smascherato, crocetta ha governato la sicilia con pd, lombardiani e cuffariani , è il tipico siciliano , cambiare tutto a parole per non cambiare niente nei fatti. La sicilia con lui affonda sempre di più . Lucia Borselino persona sicuramente onesta , ma incapace di governare il disastro della sanità siciliana , anzi messa apposta in quanto incapace, qui da noi nulla è lasciato al caso nemmeno l’ isteria di crocetta , amico di Tutino , l’ultimo disastro che ha combinato , un primario mitomane che ha distrutto un reparto che era di eccellenza. Chi l’ha messo in quel posto ? Cro.cro crocetta .

  12. un paio di litri di olio di ricino per annerirti il culo

  13. crocetta è ormai un caso psichiatrico non più politico.

  14. Mah… apprendendo la pregressa volontà dei renziani di far fuori crocetta e quella di quasi tutti gli esponenti politici di limitare l’uso delle intercettazioni, i miei dubbi su questa vicenda stanno crescendo in maniera esponenziale.

  15. Bravo cerca di essere di parola per il bene della Sicilia

  16. Lei fa parte di quegli italiani garantisti che hanno rovinato il concetto di giustizia .

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.