Le minacce dei Casamonica al comico Dado sono una possibilità

dado1020Le minacce dei Casamonica al comico Dado per una semplice canzoncina irriverente pubblicata su Facebook ci dicono che la risata funziona e che i clan esistono grazie al generale timore reverenziale. Ma portano anche una buona notizia: ognuno con poco potrebbe risultare fastidioso. E se lo facessimo tutti la mafiosità non sarebbe esibita ma nascosta come una malattia di cui vergognarsi. Ne ho scritto qui.

13 Commenti

  1. Non è gente che può vergognarsi. Dignità non ne hanno. Sopravvivono sulla nostra superficialità mascherata da paura o peggio da una neanche celata manifestazione di becera furbizia. Solo il coraggio della denuncia fatta secondo le proprie capacità e competenze può far emergere questo marcio, fiancheggiatori insospettabili compresi. Grande Dado una risata li seppellirà, meglio se abbinata ad in 41 bis ancora più duro.

  2. Giuseppe

    scrivi : “la mafiosità non sarebbe esibita ma nascosta come una malattia di cui vergognarsi.” Non risolve gran che, ma meglio che niente : ci toglie dal dubbio se iscriverla nel libro nero o in quello dei valori buoni.

  3. Le minacce fanno parte della cultura politica nazionale. Per una battuta ironica sulle sponsorizzazioni della festa di paese, una politica locale del pd e’ da tre anni che tenta di farmi paura. Dove non puo’ la comunicazione ci provano le emozioni primordiali: paura e rabbia.

  4. Il fatto è, caro Giulio Cavalli ,che la Boldrini, la musulmana travestita da presidente, difende i Casamonica. Catatonica su argomenti seri, quali la disoccupazione, il disordine sociale e la pressante crisi economica, interviene sono quando c’è da sparare cazzate sui diritti dei Rom. Ma….e gli italiani?

    1. Vincenzo Marrone: A) i Casamonica sono Italiani. B) la Boldrini non è musulmana, ma anche se lo fosse non ci sarebbe problema. C) che minchia c’entra la Boldrini? D) i diritti o appartengono a tutti, oppure sono privilegi. Vale anche per i doveri, ovviamente. E) eviti di farsi prendere in giro dai siti di bufale, farebbe migliore figura.

  5. Le mafie hanno sempre la necessità di incutere timore e per farlo hanno bisogno di mostrare la loro forza. Ecco perché sbaglia chi ritiene che il funerale fosse semplicemente una “tradizione” e non una manifestazione di grandezza, un monito per il “territorio”.

Rispondi