Berdini ha confermato la sua opinione sulla Raggi, se non ve ne siete accorti

L’ha fatto stamattina, intervistato nel corso della trasmissione “Radio Anch’io” su Radio 1 Rai. Ecco lo spezzone in cui affronta proprio l’argomento. Forse vale la pena ascoltare per giudicare:


Also published on Medium.

34 Commenti

  1. Caro Vito Lazoi, grazie intanto per la risposta. In quel minuto parlano della notizia appena uscita (la trasmissione va in onda la mattina presto) ed è di un minuto e mezzo perché poi parlano d’altro. In quell’intervista Berdini dice che ciò che ha detto sulla Raggi “è sotto gli occhi di tutti” confermando nel merito il suo giudizio. Poi in tarda mattinata ha addirittura negato di aver detto quelle cose (falso) e poi ha ripiegato su un diplomatico “sono così anch’io”. Il titolo del post si riferisce al fatto che Berdini (che è, uso un eufemismo, uno sprovveduto di fronte a un pessimo giornalista) ritiene la Raggi un’incapace. Poi perché continui a fare l’assessore (danneggiando tra l’altro la Giunta di cui fa parte) magari ce lo spiegherà. In cinque, sei versioni diverse, probabilmente. Buona serata.

  2. Premetto: non sono mai stato tifoso di nulla se non della vita. Detto questo, ho già ascoltato il famoso “colloquio” in questione, tuttavia io non mi riferivo a quello che Berdini ha detto e che non ha poi smentito, ma piuttosto a come hai impostato il tuo post basato su un minuto e 51 secondi di un’intervista anticipato da un titolo che non spiega in modo esaustivo l’accaduto (e qui entra in gioco il termine mistificazione) . Se posso essere sincero, la mia critica nei tuoi confronti è mossa più da una delusione che da un dissenso. Da una persona preparata e che reputo intelligente mi sarei aspettato di meglio ( e da ciò nasce termine mediocre). Dottor Giulio Cavalli, diciamoci la verità: io posso permettermi (e rischiare) di passare per un lettore mediocre, tu non dovresti mai correre il rischio di passare per un giornalista che cade nella mediocrità perchè, a parer mio, non lo sei.

  3. Questo fatto che Grillo dice una cosa e i grillini lo seguono in massa, alla lettera e all’istante un po’ mi sconcerta.
    Grillo tuona contro i giornalisti, e così tutti i commenti che ho letto se la pigliano coi “giornalisti cialtroni”, con variazioni insignificanti tra loro, e tutti ignorando (a questo punto non so quanto consapevolmente) l’argomento del post.
    Non è neppure pensiero unico, è oltre.

Rispondi