«Minniti? Uno sbirro in guerra contro i migranti»: parla Gino Strada

«Minniti è il ministro più apprezzato del governo Gentiloni? Bene, andiamo proprio bene! Minniti ha una storia da sbirro e va avanti su quella strada lì. Per lui ributtare in mare o riconsegnare bambini, donne incinte poveracci a quelli lì in Libia, e farli finire nelle carceri ammazzati o torturati, è una cosa compatibile con i suoi valori. E si sente orgoglioso di quel che fa»: l’attacco al ministro dell’Interno è del fondatore di Emergency Gino Strada, al microfono di Radio Capital, che lo ha reso noto. «Questi accordi con la Libia e il decreto del ministro Minniti sono niente di più e niente di meno che un atto di guerra contro i migranti. Noi già oggi siamo responsabili di diversi morti, diverse persone torturate, centinaia o migliaia di casi di violazione dei diritti umani, e per soddisfare il nostro egoismo e la necessità di una politica di livello infimo, non esitiamo a ributtare questa gente in quell’inferno, nelle mani di torturatori assassini», ha aggiunto Strada.

(fonte)


Also published on Medium.

167 Risposte a “«Minniti? Uno sbirro in guerra contro i migranti»: parla Gino Strada”

  1. Non concordo per niente con le sue parole, Lei crede che i problemi del mondo si risolvano con le chiacchere e le dichiarazioni di principio. Non è così

  2. Ecco il “buonista” del quando è passata la tempesta! Ma ci faccia il favore di tacere! Con la vostra ridicola saccenteria avete rovinato il vostro paese.. Ma chi sì?

    1. In che periodo Strada è stato presidente del consiglio o ministro?

  3. fatti un giro negli ospedali di Emergency, poi torna sulla pagina di Salvini e leggi. Vedrai le cose da un’altro punto di vista, cara Bassu.

  4. All’ “uomo” Gioele Lorenzi, al tuo idolo nano Benito, tutti i soldi che ha rubato li deve all’imbecillità di chi lo tenuto sugli scranni del potere. Fortunatamente tutti quelli come lui, si devono accontentare di finire a testa in giù. Peccato che tutto ciò sia costato milioni di morti. Non vali nemmeno un brufolo di Gino Strada e il tuo commento ha la stessa utilità di un rotolo di carta igienica bagnata. Visto che sei un “fan” di un dittatore fascista, sciaquati la bocca prima di nomnare Strada. Il fascismo è un reato e di morti ne ha fatti sin troppi.

  5. Al “sig.” Strada ogni clandestino frutta dollari sonanti ed è solo questo il motivo della sua ira…………..

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.