Gianluca denunciò il pizzo: ora lo Stato gli affida una concessionaria di auto

A Palermo un autosalone confiscato viene riassegnato a Gianluca Maria Calì, vittima di mafia e proprietario di due autosaloni che è stratto costretto a chiudere dopo le sue denunce. Ed è una storia che vale la pena raccontare.
Continua a leggere

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.