#Carnaio la recensione di Libridimarmo

Vivere in Italia è bellissimo. I panorami sono mozzafiato, la storia e la cultura palpabili, la spontaneità e la passione parte integrante dell’essere italiani.
Vivere in Italia è bellissimo. La campagna elettorale non finisce mai, il razzismo dilaga, essere considerato un fascista è cosa migliore dell’essere chiamato “buonista”.
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
“Carnaio”, ultima fatica di Giulio Cavalli (edito da Fandango Libri), è ambientato a DF, cittadina a ridosso sul mare che cerca di arrivare a fine mese tramite la pesca, anche se i pesci che un tempo affollavano l’acqua sembrano schifare ormai da tempo le esche e si tengono ben lontani dalle reti. 
La relativa quiete dei suoi abitanti è fatta a pezzi dall’arrivo di alcuni corpi senza vita portati dalle onde. Se il ritrovamento di un cadavere può essere attribuito ad un incidente in mare – forse uno dei poveri disgraziati che cerca di attraversare il mare su un traballante barcone –, quell’unico corpo è seguito da un altro, poi da altri quattro, poi ventimila, poi troppi da contare, tutti identici o quasi.
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
L’intera DF, capitanata dall’impavido sindaco, cercherà di trovare aiuto nello Stato, ma, non ricevendo la risposta che vuole sentire, decide di fare da sé, alla sua maniera. Perché che ne sanno quelli di Roma come si vive con le strade inondate da cadaveri? Cosa ne possono sapere, quei professoroni, dove sta la linea che deve dividere il rispetto nei confronti di quei morti da quello per i loro vivi?
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
Cavalli è abilissimo nel mimetizzare la propria voce, nel far parlare i suoi personaggi; costringe noi lettori a ragionare su quel che stiamo leggendo, a tracciare le linee che uniscono la finzione all’attualità, per comprendere meglio il tempo (e la nazione) in cui viviamo. Come un moderno Verga, Cavalli attua alla perfezione la poetica dell’impersonalità, tacendo anche quando vorrebbe zittire i suoi personaggi.
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀⠀
DF è l’estremizzazione che ci serve per aprire gli occhi e guardare, con un occhio critico più allenato, la realtà che ci circonda per cercare di cambiarla.

Fonte: Libridimarmo

Also published on Medium.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.