La cava di Bollate, Mandalari e le coincidenze

Ha fatto molto scalpore la retata di Cascina del Sole in via La Cava che pochi giorni fa ha portato agli arresti una banda che nascondeva in un appartamento della frazione bollatese armi da guerra e droga (cocaina). Ha fatto scalpore non solo per il fatto in sé, ma anche per il luogo in cui è avvenuta la…Continua la lettura di La cava di Bollate, Mandalari e le coincidenze

Una proposta semplice per esercitare legalità tra i libri

Leonardo Salerno propone al Consiglio Comunale di Bollate l’istituzione di uno scaffale della legalità all’interno della biblioteca. Il segnale è semplice ma importante perché Bollate ha vissuto tempi difficili in occasione dell’ultima operazione Infinito (a Bollate ha pascolato indisturbato per anni il boss Vincenzino Mandalari che tirava le fila della ‘ndrangheta in quella zona) e…Continua la lettura di Una proposta semplice per esercitare legalità tra i libri

Caro Mandalari, la sua lettera è un insulto

Lettera aperta pubblicata su IL FATTO QUOTIDIANO Caro Vincenzo Mandalari, La sua lettera al giornale bollatese Il Notiziario è patetica, fuori tempo massimo ed è un insulto al momento storico della nostra regione. Non solo perché è inaccettabile porre domande nel goffo tentativo di eludere le risposte ma anche (e soprattutto) per il ruolo che lei rivendica e che…Continua la lettura di Caro Mandalari, la sua lettera è un insulto

Discarica di Bollate: il nostro ordine del giorno

Sulla cava di Bollate sto tenendo gli occhi da tempo. Ne abbiamo già parlato senza mezzi termini dopo averci messo anche il naso per toccare con mano. La Regione Lombardia ci aveva dato una risposta che ci aveva lasciato più che insoddisfatti e per questo oggi abbiamo preparato l’ordine del giorno che presenteremo durante la…Continua la lettura di Discarica di Bollate: il nostro ordine del giorno

Cava di Bollate: cosa c’è sotto

Avevamo già detto che la cava di Bollate va immediatamente chiusa. Non solo per le frequentazioni in odore di ‘ndrangheta (viste le aziende che scaricavano e continuano a scaricare) ma soprattutto perché non risponde ai quesiti ambientali che dovrebbero garantire il territorio. L’ultima novità è un serbatoio di 6000 litri di gasolio mai autorizzato. Ieri…Continua la lettura di Cava di Bollate: cosa c’è sotto

Lettera a Mandalari. Preso.

Alla fine ti hanno preso Vincenzino. Ti hanno preso nonostante quella tua aurea da boss a cui, in fondo, nemmeno tra i tuoi di Bollate non ci ha mai creduto nessuno. Ti hanno preso tutto bello panciuto mentre latitavi a San Giuliano Milanese. Come un latitante co.co.pro., che deve rifugiarsi in periferia. Le carte dell’operazione…Continua la lettura di Lettera a Mandalari. Preso.

IL FATTO QUOTIDIANO sul NO MANDALARI DAY

Giovedì 14 ottobre la cittadina dell’hinterland milanese è scesa in piazza per dire no alla mafia. Le indagini della magistratura hanno portato alla concreta ipotesi che nelle scorse elezioni ci sia stato un tentativo d’infiltrazione della ‘ndrangheta negli organi amministrativi. A Bollate comanda Vincenzo Mandalari, boss calabrese, da luglio latitante che voleva costituire una lista…Continua la lettura di IL FATTO QUOTIDIANO sul NO MANDALARI DAY

Dire le cose in faccia al Consiglio comunale di Bollate

A Bollate l’amministrazione comunale decide di tenere una seduta di Consiglio “aperta” per affrontare il problema delle infiltrazioni di ‘ndrangheta emerso violentemente dopo gli arresti di Luglio. In mezzo alla sonnolenza filosofica antimafiosa qualcuno ha cercato di fare nomi e cognomi e parlare di responsabilità. Nel poco tempo a disposizione io ho provato a raccontarlo…Continua la lettura di Dire le cose in faccia al Consiglio comunale di Bollate

Bollate, giovedì 14 ottobre: NO MANDALARI DAY. Fuori la mafia!

Un losco figuro si aggira per le campagne lombarde. Ha la lingua lunga (e intercettata) ed è il nuovo che avanza della ‘ndrangheta lombarda. I nuovi boss che si nascondono sotto il tappeto. Ad ascoltarli fanno tenerezza. Lontani anni luce dall’icona del boss tra cacchette di capra e ricotte che scriveva in codice sui pizzini…Continua la lettura di Bollate, giovedì 14 ottobre: NO MANDALARI DAY. Fuori la mafia!

Discarica di Bollate: la risposta della Regione su una storia che non è chiusa per niente

La vicenda della discarica di Bollate (ex cava Bossi) è la metafora di un settore che anche in Lombardia è diventato il banchetto ricco delle mafie, in particolare delle famiglie di ‘ndrangheta che infestano l’hinterland milanese. A Bollate si vocifera con una certa insistenza che l’ombra di un latitante arrivi in molti campi che lambiscono…Continua la lettura di Discarica di Bollate: la risposta della Regione su una storia che non è chiusa per niente