LA LETTURA del Corriere su #Carnaio

di Ermanno Paccagnini, 16 dicembre 2018 Di​sto​pie pos​si​bi​li Giu​lio Ca​val​li gio​ca con il ma​ca​bro e il grot​te​sco, e im​ma​gi​na, im​pie​gan​do an​che il pro​prio ta​len​to di uo​mo di tea​tro, un por​to in​ve​sti​to da cen​ti​na​ia di mi​glia​ia di ca​da​ve​ri di «stra​nie​ri». Che di​ventano una ri​sor​sa eco​no​mi​ca Impossibile non evocare, per Carnaio di Giulio Ca​val​li, la definizione di […]

Corriere della Sera: Ermanno Paccagnini su #Carnaio

«Impossibile non evocare per Carnaio di Giulio Cavalli la definizione di romanzo politico “Chi non si adatta diventa straniero. Chi è straniero diventa un impiccio anche se un’ora prima era tua moglie tuo fratello tua figlia”» Oggi Corriere della Sera ha una pagina dedicata a #Carnaio

Gli omosessuali e la schiavitù

Un lavoro geniale di Luigi Castaldi: Provo a parafrasare ciò che Pietro Citati scrive sul Corriere della Sera di oggi a commento del referendum irlandese. Lascio pressoché intatto il suo testo (sulla sinistra) apportando solo le opportune modifiche (sulla destra).

Le minacce che partono dall’anticamera di un Presidente di Corte d’Appello, la strana scorta e lo strano lodigiano

C’è un’inchiesta della Procura di Milano che lambisce l’anticamera del presidente della Corte d’appello, Giovanni Canzio. Tutto è cominciato il 10 gennaio 2013, quando una giornalista del Corriere della sera, Elisabetta Andreis, riceve una telefonata di minaccia: “Lei, signora Andreis, dove si trova in questo momento? È qui in tribunale? Non si preoccupi, anche noi potremmo farle delle domande… E lei […]

CORRIERE DELLA SERA – Giulio Cavalli: «A mani giunte, la verità su Andreotti»

«Andreotti si è seduto al tavolo della mafia. Un fatto certo, fino al 1980». Giulio Cavalli, attore sotto scorta, torna in scena al teatro della Cooperativa (via Hermada 8, ore 20.45, 16, dal 5 al 22 aprile) per raccontare ciò che è emerso dal processo che ha visto come imputato un personaggio chiave della storia […]

Corriere.it intervista Giulio Cavalli

Intervista del Corriere della Sera