33 anni fa, Giorgio Ambrosoli

33 anni fa moriva Giorgio Ambrosoli. 33 anni fa Milano era già Milano come non si vuole ancora oggi immaginare. La politica, mafia, finanza e Vaticano si esibivano in ammucchiate oscene. 33 anni fa avevo 2 anni e Giorgio Ambrosoli scriveva a sua moglie la sua lettera che è un testamento, un invito alla lealtà, […]

Non volevano Ambrosoli nelle stanze del Pirellone

Ricordate? In Regione Lombardia si era riusciti a ricordare la storia dell’avvocato Giorgio Ambrosoli ucciso per mano mafiosa (si badi bene, a Milano) senza invitare il figlio Umberto. Qualcuno qui dentro aveva ritenuto inopportune le sue opinioni sull’indagine a carico dell’ex presidente del Consiglio Regionale Davide Boni. Avevano ricordato la schiena dritta del padre rifiutando […]

La Regione ricorda Ambrosoli (ma senza figlio)

Il padre – ucciso dagli uomini di Sindona – ci sarà (seppur solo in video). Il figlio – che sulla legalità sta facendo una battaglia – invece no. La giornata regionale dell’impegno contro le mafie e in ricordo delle vittime (la cui cerimonia è stata istituita con la Legge regionale del 14 febbraio dell’anno scorso, […]

Un funerale a forma di buco. A Milano.

Gianni riflette sulle presenze (e soprattutto sulle assenze) al funerale di Don Verzé. Scrivevamo in A 100 passi dal Duomo: “per ogni città un funerale che rimbomba per le assenze è un buco. Un buco che non riesci a guarirlo nemmeno a leccarlo per tutto gli anni dopo: un funerale a forma di buco”.

Cavalli sulle dichiarazioni del Senatore: con le sue dichiarazioni Andreotti si scopre per quello che è

COMUNICATO STAMPA SULLE DICHIARAZIONI DI GIULIO ANDREOTTI Cavalli: “Con le sue dichiarazioni Andreotti si scopre per quello che è” “L’età porta il senatore Giulio Andreotti ad abbassare la guardia e a riuscire a mostrarsi in tutta la sua becera visione di uno Stato costruito sull’omertà, sulle amicizie mafiose e sul silenzio compiacente di fiancheggiatori”. “Le […]

MM2 intervista Giulio Cavalli

Articolo di Emanuela Meucci N°4 27 Gennaio 2010 «La mia Milano è quella di Giorgio Ambrosoli, assassinato per aver liquidato la Banca Privata Italiana di Michele Sindona, di Emilio Alessandrini e Guido Galli, giudici uccisi dai terroristi di Prima Linea». A parlare è Giulio Cavalli, 32 anni, attore, regista e direttore del teatro Nebiolo di […]