Beppe Sala e Letizia Moratti a cena con Renzi per finanziare il sì

A proposito di cattive compagnie e della differenza tra il “votare come” e il “governare con”: Cena privata con interlocutori sceltissimi, a capotavola il presidente del Consiglio Matteo Renzi: i convitati hanno sborsato fino a 30mila euro a testa per partecipare e conversare con il premier a casa di Francesco Micheli, uomo di finanza e di cultura. Sabrina…Continua la lettura di Beppe Sala e Letizia Moratti a cena con Renzi per finanziare il sì

Batman Moratti

Ricordate il figlio della Moratti e la bat-casa abusiva? Il nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza ha notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di quattro persone, accusate a vario titolo di falso ideologico e abusivismo edilizio. Si tratta di un funzionario dello sportello Edilizia del Comune, del progettista e dell’esecutore dei…Continua la lettura di Batman Moratti

Formigoni e la primavera solo sulla camicia

Vi prego qualcuno lo fermi. Dopo la tenuta giovanilistica del primo turno Roberto Formigoni torna a votare al ballottaggio con una camicia che vorrebbe sapere di primavera ma che sembra una fioriera di casa Moratti dissanguata sul taschino. Guardarla rovina la domenica, attenti.

Minist(e)ri a Milano

Avevamo capito male, volevano dire ministri. Chissà come ci è rimasta male la Lega.

La campagna di Pisapia

Giuliano Pisapia è riuscito a portare in porto ieri sera una campagna elettorale funzionale, pulita e ricca. Ha parlato di obbiettivi e di contenuti senza cadere nella tentazione di rispondere colpo su colpo e di banalizzare, è riuscito a disegnare la sua Milano (al di là delle differenze di quella della Moratti) come la vorrebbe…Continua la lettura di La campagna di Pisapia

Parole sante

«Accettare che Milano sia ricoperta da certi cartelli è come legittimare battaglie oltranziste di una cultura pre-razzista. Una cultura che per coscienza non posso legittimare. Questo è un principio non negoziabile. Non tiriamo in mezzo problemi che non ci sono nelle amministrative, come l’eutanasia: su quelli dobbiamo discutere e ne discuteremo, ma Milano si confronta…Continua la lettura di Parole sante

Gigi D’Alessio e la Moratteide

La campagna elettorale di Letizia Moratti su Milano si evolve ogni giorno in una saga sempre più irresistibile. Dopo le epiche battaglie con valorosi feriti ai mercati, i caduti sul campo (da Lassini al candidato incandidabile Clemente) e le crisi amorose (con B., con Bossi e questo ultimo con Gabriele Albertini) l’epico viaggio finisce con…Continua la lettura di Gigi D’Alessio e la Moratteide

Rottamatori in erba

Anche i ragazzini delle medie irridono la Moratti. La sindaca uscente visita una scolaresca per raccontare che in caso di vittoria Pisapia ruberà le lavagne per consegnarle ad Al Qaeda e si prende i cori entusiasti dei presenti. Tutti per Pisapia. Nel video (che trovate qui) ci dicono che il lieto evento si è svolto…Continua la lettura di Rottamatori in erba

Strafare per farsi male

In una campagna elettorale come questi ultimi giorni a Milano non è difficile lasciare la sindaca uscente Letizia Moratti bollire nella povertà di proposta e nell’ostinata affezione alle bugie. Basta raccontare un programma che propone soluzione senza promettere rivoluzioni e coltivando la fiducia che sta crescendo in città. Soprattutto senza scadere nel “lassinismo” che vorrebbe…Continua la lettura di Strafare per farsi male

Incattiviti e disperati

C’è una forza fenomenale, e una grande dimostrazione di sicurezza, nella nonviolenza. Pisapia ha costruito il proprio successo sulla calma e sul sorriso. Uno stile di vita e di lotta politica che ha fatto presa su molti elettori moderati e di centrodestra. Spero che nessuno vorrà incrinare questo modello proprio alla vigilia del voto decisivo,…Continua la lettura di Incattiviti e disperati