Perché il potere odia la complessità (più che la stampa)

Non è solo l’ultima uscita di Di Maio, che gongola per la chiusura del Gruppo Espresso (che già come definizione è una mezza bufala): certe interpretazioni del potere hanno sempre avuto di traverso certa stampa. Accade ora, è sempre accaduto e continuerà a succedere. Il vicepremier quindi se ne faccia una ragione: anche in questo non c’è nulla […]

Sono un po’ sparpagliato. Mi sono accorto.

Mi sono accorto che con il tempo ho sparpagliato la mia comunicazione un po’ dappertutto. Oltre agli articoli (soprattutto da Left, Fanpage e Linkiesta) che più o meno vengono condivisi sui miei social (e ripresi anche qui nel mio blog con qualche giorno di ritardo) ormai ho affidato molta della mia comunicazione diretta (verrebbe da scrivere intima ma pare un po’ […]

L’epoca del “tutti giudici”

Nazione Indiana pubblica un’intervista a Michel Foucault che parla di libri e di presente (come succede spesso quando si tratta di letteratura). Merita di essere letta perché affronta lo spasmo del voler giudicare (o forse sarebbe meglio scrivere: seppellire) come urgenza personale. Dice Foucault: Sembra che Courbet avesse un amico che si svegliava di notte […]

Facevano già schifo ventisei anni fa

“Fino a ieri “terroni go home” l’avevano scritto solo con le bombolette spray, sui muri all’ingresso delle città o sui cartelli delle autostrade. Mani anonime che nella notte lanciavano urbi et orbi il loro sfratto ai meridionali, urla senza volto dietro le quali poteva esserci uno, nessuno o centomila. Fino a ieri. Perché da sabato […]

Perché la Casa internazionale delle donne andrebbe difesa (anche) dagli uomini

È un episodio singolo ma è anche il paradigma di una deriva. Che Virginia Raggi, con l’appoggio del suo consiglio comunale, voglia chiudere la Casa internazionale della donne a Roma facendo leva sull’affitto (esoso) non interamente pagato è roba che dovrebbe interessare tutti coloro che hanno a cuore diritti, cultura e l’ecologia sociale di una […]

«Confermare la collocazione europea»: ciao ciao sovranisti salvinisti

Uno degli scotti da pagare nello spararle grosse in campagna elettorale è che poi, soprattutto in caso di vittoria, arriva la resa dei conti e diventa tutto terribilmente difficile. Provate a ripensare ai politici che si sono avviati spediti a governare sull’onda di un’immagine convincente per poi schiantarsi miseramente. Solo Berlusconi, forse, è riuscito a […]

Eletto dal popolo

Movimento 5 Stelle e Lega Nord hanno corso alle ultime elezioni da avversari. Se le sono date di santa ragione, anche. E se due partiti se le danno si santa ragione, inevitabilmente, significa che in quel momento sono convinti di avere differenze irredimibili di programma e, in questo caso, di valori etici. I leghisti dicevano […]

Resistere oggi è (anche) non permettere di intossicare la Storia

Piuttosto che scrivere sul 25 aprile oggi, di questi tempi varrebbe la pena leggere, studiare, ostinatamente ricordare, ricordare ad alta voce, resistere all’intossicazione che qualcuno insiste nel propagare per rammollire la Storia e così anche i valori di quella Storia e della Resistenza. Nel 2004 Giorgio Bocca scriveva: «C’è da mesi una campagna di denigrazione […]