Attacco a Londra, nella foto del poliziotto che muore c’è Tobias che non si arrende


L’immagine simbolo dell’attacco a Westminster, un agente a terra, un uomo, un viceministro che ha perso suo fratello in un altro attentato terroristico, che prova a rianimarlo. Inutilmente.
Continua a leggere

Londra nel caffè di Ilaria

Perché le parole sono importanti. E perché leggerle dalla penna di una concittadina (di questa provincia già morta e moritura ancora) è come sentire il profumo di caffè. Aspettando il prossimo libro di Ilaria che, mica per niente, di titolo fa Happy Italy.

La rivolta di Londra e le parole sbagliate

Più di tutto è un imbarbarimento: imbarbarimento di linguaggio, imbarbarimento di analisi, imbarbarimento di disponibilità di parole. Ogni notizia, ogni fatto, ogni opinione diventa una rincorsa al comunicato stampa e alla personale classificazione. Vista da dentro (anche dal punto di vista letterario) l’arte (minuscola) della politica (minuscola) è come giocare a bandiera: tutti più o […]

Fine di un mondo

Perché mentre Londra è una Troia che brucia sembra che non si riesca a leggere un passo più in là della cronaca. Perché ci hanno educato a pensare che qualsiasi manifestazione di piazza o violenza organizzata sia o legittima o delinquenza. Ma abbiamo perso il palato per leggerne i motivi che stanno nel mezzo. Così […]