I giornalisti (noti e inaspettati) del “sistema Montante” e l’antimafia amica dei potenti

Dovrebbe essere uno scoop e invece niente. C’è questo documento della Procura che riguarda l’arresto dell’ex numero uno di Confindustria Sicilia che va letto perché è un paradigma. Racconta delle amicizie e delle modalità del divo (decaduto) di una certa antimafia con giornalisti (anche di peso) che nonostante si adoperino per essere considerati cani da […]

Chissà che un giorno non salga un po’ di coraggio su Israele

A leggere i titoli dei quotidiani italiani viene subito un moto di voltastomaco: nel giorno in cui Israele compie i suoi settant’anni, cinquanta palestinesi morti ammazzati rimangono per terra insieme ai pezzi di migliaia di feriti. Trump ufficializza l’apertura dell’ambasciata USA a Gerusalemme e questi decidono di festeggiare bevendo sangue, mangiandosi cadaveri e godendo del pregiudizio […]

Chi li partorisce i Casamonica?

Ora tocca al bar devastato in zona Romanina accendere l’ennesimo allarme dall’odore mafioso, con quel che basta di violenza per rendere il tutto ancora più appetitoso per i media e con gli sventurati da intervistare a piene mani. Il copione è sempre lo stesso: un cognome che conta (anche se si finge di non averne […]

Tutta questa fatica per diventare Salvini, il cameriere di Berlusconi

Vedrete che non basterà nemmeno questo per convincere i salviniani più duri e puri. Nemmeno la scenetta goffa, patetica e bassissima che ieri è avvenuta davanti ai giornalisti assiepati fuori dall’ufficio del presidente della Repubblica in cui Silvio Berlusconi, con fare da padrino più che da padre, ha voluto interpretare la figura dell’anima nobile di […]

Paolo Borrometi. La calunnia è un venticello, la mafia la cavalca.

Paolo Borrometi si è inventato l’attentato. La Procura è un’accozzaglia di ignoranti che non sanno nemmeno leggere e che si divertono a creare allarme. Il mafioso Salvatore Giuliano è una brava persona ed è stato frainteso. Si potrebbe riassumere in tre fasi la deliranti tesi difensiva dell’avvocato (ex senatore del Movimento Sociale, come ci tiene […]

Bomba o non bomba

Nella giornata di ieri, mentre tutti discutevano delle baruffe tra Salvini e Di Maio e la stampa si riempiva di editoriali zeppi di consigli su cosa dovrebbe fare il Partito democratico una bomba dentro la sua auto ha maciullato Matteo Vinci, 42 anni, e gravemente ferito il suo settantacinquenne padre. Una bomba come quelle che […]