Caro ministro, c’è la camorra nella demolizione del ponte Morandi

C’è l’ombra della camorra tra le ditte che stanno lavorando alla  demolizione del ponte Morandi, crollato il 14 agosto 2018 seppellendo 43 persone. Si tratta della Tecnodem S.r.l., ditta napoletana che  si occupa di demolizione di materiale ferroso e ha ottenuto 100mila euro di commesse in sub-appalto dalla Fratelli Omini, una delle società partecipanti all’Associazione temporanea di imprese scelta dalla struttura commissariale per abbattere i tronconi del viadotto […]

In Lombardia la politica beve dove beve la ‘Ndrangheta

Il solito bravissimo Mario Portanova per Il Fatto Quotidiano “Madonna faccio una figura della Madonna… c’ho mezza Forza Italia cazzo stasera… Tutti quelli di Varese… Tutti i numeri uno di Forza Italia di Varese son lì figa… Faccio una figura faccio… Se va bene stasera Emi… minchia… sei il mio Maradona cazzo…”. E’ incontenibile l’eccitazione dell’imprenditore dei […]

Caro Salvini, per combattere la mafia ti bastava una telefonata

Senza bisogno di sfilare per le strade di Corleone, tra l’altro giocando sull’assioma Corleone=mafia che è il giochetto più stupido e ignorante sulla questione mafie oggi in Italia, Matteo Salvini poteva fare una telefonata al suo sottosegretario Armando Siri per dimostrare di voler combattere efficacemente la mafia senza bisogno di scomodare le forze di Polizia […]

Caro Salvini, per combattere la mafia ti bastava una telefonata

Farebbe così, un ministro dell’interno. Chiamerebbe il suo sottosegretario, chiederebbe spiegazioni e ce ne darebbe conto. https://media.blubrry.com/giuliocavalli/p/www.giuliocavalli.net/wp-content/uploads/2019/04/TEMPLATE-17.mp3Podcast: Esegui in una Nuova Finestra | Scarica | IncorporaRegistrati: Apple Podcasts | Android | Email | Google Podcasts | RSS | More

Il caso Siri puzza di mafia, molto più di quello che la Lega vorrebbe far credere

La mafia c’è, eccome

Mentre ci arzigogoliamo su presunte emergenze quasi sempre più percepite che reali (e lo dicono i numeri) avviene che nel giro di pochi giorni l’Italia sia attraversata da tre cruenti esecuzioni che ci ricordano il problema invisibile, quello di cui non fa mai troppo bene parlarne, quello che a parole vorrebbero sconfiggere tutti e invece […]

No, a Como non era bullismo. Era ‘Ndrangheta.

Oltre cento anni complessivi di condanne e la conferma del reato di associazione mafiosa. È questo il verdetto di primo grado pronunciato oggi dal Tribunale di Como nel processo ai rampolli della ‘ndrangheta canturina. Pene che vanno dai sette ai diciotto anni nel caso di Giuseppe Morabito, considerato il capo del gruppo e appartenente all’omonima famiglia. La verità emersa dal processo racconta come […]

Perché non riusciamo a prendere Matteo Messina Denaro? Ecco qua.

di Salvo Palazzolo per Repubblica L’indagine sul superlatitante Matteo Messina Denaro è a una svolta. La più drammatica. Questa mattina, la procura di Palermo ha fatto scattare le manette per due investigatori, sono accusati di aver passato notizie riservate su alcuni mafiosi trapanesi dell’entourage del padrino ricercato. Contestazioni pesanti per il tenente colonnello Marco Zappalà, […]

La mafia c’è, eccome

La mafia c’è. Eccome. Ed è una questione di sicurezza nazionale. Ma di quella tra, non di quella sventolata. https://media.blubrry.com/giuliocavalli/p/www.giuliocavalli.net/wp-content/uploads/2019/04/TEMPLATE-9.mp3Podcast: Esegui in una Nuova Finestra | Scarica | IncorporaRegistrati: Apple Podcasts | Android | Email | Google Podcasts | RSS | More

“Io, pentito di ‘Ndrangheta, vi svelo gli affari coi bitcoin della mafia”: TPI intervista l’ex boss Bonaventura

La mia intervista a Luigi Bonaventura per Tpi.it