«Perché poi sa, quello lì si chiama governo, ma non è un governo, sono quattro persone, ecco»: De Benedetti su Renzi & co.

«Perché poi sa, quello lì si chiama governo, ma non è un governo, sono quattro persone, ecco»: la frase che racchiude tutto il senso del renzismo negli ultimi anni è tutta qui. L’ha pronunciata De Benedetti di fronte alla Consob. Basterebbe questa. Ecco l’articolo de Il Fatto Quotidiano: “Normalmente con Renzi facciamo breakfast insieme a…Continua la lettura di «Perché poi sa, quello lì si chiama governo, ma non è un governo, sono quattro persone, ecco»: De Benedetti su Renzi & co.

Renzi trova coraggio su Regeni. E sbaglia verso.

Dunque Matteo Renzi, il Matteo Renzi che è stato sempre così docile con Al Sisi e l’Egitto ha trovato il coraggio. Sarà la campagna elettorale. Ma non conta solo l’inglese maccheronico con cui scrive il tweet («For Giulio Regeni we demand only the truth. Are the Prof of Cambridge hiding something? #verità») ma conta soprattutto…Continua la lettura di Renzi trova coraggio su Regeni. E sbaglia verso.

“Gli avevamo offerto un seggio”

Risponde così Zanda, capogruppo PD al Senato, alla domanda di Repubblica sull’uscita di Pietro Grasso dal gruppo del Partito Democratico. Gli avevano offerto un seggio e lui – pensa te che maleducato – invece ha deciso di incaponirsi sulla linea del partito. E dentro questa risposta c’è tutto: la distanza dal Paese reale, il disfacimento…Continua la lettura di “Gli avevamo offerto un seggio”

È che lui, in fondo, sognava di fare il Papa, mica il Presidente del Consiglio

Il Papa non ha voti di fiducia, gli basta la fede che non è sottoposta a verifiche. Il Papa non ha maggioranze con cui confrontarsi, niente: si confronta da solo nella sua stanza e non può essere intercettato da nessuno, nemmeno con il satellite. Il Papa ha sempre ragione. Il Papa non si sottopone a…Continua la lettura di È che lui, in fondo, sognava di fare il Papa, mica il Presidente del Consiglio

Il piccolo libro di un piccolo leader inadeguato

Leggetevi cosa scrive Francesco Luna sul libro di Matteo Renzi: Mente ai lettori Renzi? In realtà, Renzi sembra mentire soprattutto a se stesso. La sua infinita autostima, evidentemente, non gli consente di riconoscere i tanti, tantissimi errori che ha compiuto e che hanno gettato l’Italia, per tre anni, in una campagna elettorale continua, distrutto il Partito…Continua la lettura di Il piccolo libro di un piccolo leader inadeguato

Vi ricordate i “mille asili in mille giorni” promessi da Renzi? Ecco, zero.

Ne scrive il direttore de Linkiesta (e uno dei miei tanti direttori) Francesco Cancellato. Non proprio un comunista, eh: Mille nidi in mille giorni. In un Paese messo male com’era l’Italia, con disoccupazione alle stelle, conti pubblici da panico, banche moribonde, una giustizia più lenta di un bradipo, una pubblica amministrazione specializzata nel mettere i…Continua la lettura di Vi ricordate i “mille asili in mille giorni” promessi da Renzi? Ecco, zero.

Riecco Briatore: «L’unica ricetta è il Renzusconi. O diventeremo un paese di serie B»

Se dovesse scegliere lui, proporrebbe il “Renzusconi”. Flavio Briatore, in un’intervista al Fatto Quotidiano, racconta la sua visione di Italia futura e di governo in cui racconta di sognare un Belpaese con Berlusconi presidente e Renzi al suo fianco. Il presidente è un grande, e Matteo ha un piglio che pochi possono vantare. Vedo bene…Continua la lettura di Riecco Briatore: «L’unica ricetta è il Renzusconi. O diventeremo un paese di serie B»

Ecco come Renzi li ha “aiutati a casa loro”: sestuplicando l’export degli armamenti

Per fortuna c’è Giorgio Beretta a rimettere in ordine le date e i numeri. Ecco qui: Lo sa, ma non lo dice in pubblico. E la notizia non compare né sul suo sito personale, né sul portale “Passo dopo passo” e nemmeno tra “I risultati che contano” messi in bella mostra con tanto di infografiche…Continua la lettura di Ecco come Renzi li ha “aiutati a casa loro”: sestuplicando l’export degli armamenti

«Un dibattito indegno»: Andrea Riccardi, il fondatore della Comunità di Sant’Egidio

“Esseri umani. Bisognerebbe parlare con altri toni del tema migranti, invece di utilizzare quelli della politica politichese, ma purtroppo non è così in nessun Paese europeo”. Andrea Riccardi, fondatore della Comunità di Sant’Egidio, è stato ministro per la cooperazione e l’integrazione nel biennio del governo Monti, 2011-2013. “Da quel momento, almeno in termini di fondi…Continua la lettura di «Un dibattito indegno»: Andrea Riccardi, il fondatore della Comunità di Sant’Egidio

Bulli e dritti verso lo schianto

Insomma. L’altro ieri sera il Partito Democratico decide (non erano passate nemmeno 24 ore dalla batosta elettorale in cui il “nuovo” Renzi ha “non vinto” come il “vecchio” Bersani) di pubblicare una foto sui propri social. Questa: Una foto che, nella torbida simpatia di Orfini che ha firmato il post, avrebbe dovuto farci sorridere per […]