La parola funziona: a Castelvetrano non ci sarà la partita in memoria del mafioso amico di Messina Denaro

Dunque, andando con ordine: a Castelvetrano hanno pensato bene di intitolare un memorial calcistico a Paolo Forte, mafioso nonché amico di Messina Denaro morto qualche anno fa, noi ne abbiamo scritto qui, si è alzato (per fortuna) un coro di critiche e abbiamo avuto la risposta patetica degli organizzatori a cui ci siamo permessi di…Continua la lettura di La parola funziona: a Castelvetrano non ci sarà la partita in memoria del mafioso amico di Messina Denaro

Jobs act, Italicum, responsabilità civile dei magistrati: Berlusconi lo diceva. Renzi lo fa. (Left in edicola da sabato, eh)

Il numero che abbiamo preparato per le edicole di questa settimana (da sabato, eh). Ci abbiamo messo dentro il Presidente Narciso e molto altro. Tra le altre cose sono onorato  di avere avuto l’occasione di scrivere il monologo di carta di questa settimana con il partigiano (e Parlamentare Europeo) Emmanouil Glezos. Ecco l’indice: IL CAVALIERE MATTEO…Continua la lettura di Jobs act, Italicum, responsabilità civile dei magistrati: Berlusconi lo diceva. Renzi lo fa. (Left in edicola da sabato, eh)

Anzi, è un vizio. Anche a Marsala.

Dicevamo della Sardegna ma succede anche a Marsala. Tempi duri per gli antimafiosi.

Giuseppe Di Matteo, per non perdere il senso del cuore

Consapevoli che l’ostaggio sarebbe stato ucciso, insieme a numerosi mafiosi agrigentini e del nisseno hanno gestito il sequestro di Giuseppe, appena dodicenne, prelevato il pomeriggio del 23 novembre 1993 da un maneggio di Villabate da un commando di mafiosi camuffati da agenti della Dia che lo convinsero a salire in auto raccontandogli che avrebbero dovuto…Continua la lettura di Giuseppe Di Matteo, per non perdere il senso del cuore

Radio Mafiopoli 23 – Salvatore Borsellino e che Stato è stato

Ascolta la 23a puntata: Salvatore Borsellino e che stato è stato Salvatore Borsellino è uno di quei fiori rari di memoria attiva, di quelli per cui una perdita è soprattutto il dovere di un inizio. Lo incontro che è mattina già matura, nel suo ufficio, dove sorridono in foto suo fratello Paolo insieme a Giovanni…Continua la lettura di Radio Mafiopoli 23 – Salvatore Borsellino e che Stato è stato

Radio Mafiopoli 21- Nani alti e Bassezze basse

ASCOLTA LA PUNTATA TESTO: Ci sono tre coccodrilli ed un orango tango, tre piccoli serpenti e tanti piccoli nani. Nani mica per l’altezza nana o per il cappello rosso blando, nani per la prevedibilità con cui li si può aspettare ogni mattina fuori da qualsiasi miniera dove succhiare un po’ di soldi sporchi e impolverati…Continua la lettura di Radio Mafiopoli 21- Nani alti e Bassezze basse

Radio Mafiopoli 20 – Il sugo della settimana

Il sugo della settimana Ci sono settimane in cui Mafiopoli dà il meglio di sè. Sono le settimana in cui accade tantissimo, se ne sparla di più e si informa molto poco; secondo l’antico proverbio mafiopolitano “succede qualcosa solo quando è scritta o al massimo sparata”. Una di quelle settimane al gusto rosso di chiasso…Continua la lettura di Radio Mafiopoli 20 – Il sugo della settimana

Radio Mafiopoli 13 – Natale con i buoi

NATALE CON I BUOI Caro Babbo Natale, mi chiamo Luigino, quest’anno la letterina di Natale il mio babbo mi ha detto di scrivertela a te e non più ad Andreotti come gli anni scorsi perché ormai, dice il babbo,  quello è fuori di testa e rischiamo che ci arrivi ancora sotto l’albero il sottobicchiere con…Continua la lettura di Radio Mafiopoli 13 – Natale con i buoi

RADIO MAFIOPOLI 7 – L’onore è mobile!

IL TESTO: Parlavano dell’onore. A Mafiopoli sono anni che sciacquano le bocche con l’onore. L’onore che premia, l’onore che salverà anche il più  mafiopolitano dei mafiopolitani davanti a dio. L’onore delle donne che si stracciano le sottane invocando dio, che se non l’avessero venduto dio a mafiopoli per  un terreno edificabile, se potesse sentirle dalla…Continua la lettura di RADIO MAFIOPOLI 7 – L’onore è mobile!

RADIO MAFIOPOLI PUNTATA 01 Regole fondamentali di latitanza IL VIDEO