I migranti. Non. Esistono.

Sono naufraghi, prima in mare e poi sulla terra. Fingiamo che non esistano, lasciando che la Libia si sporchi le mani al posto nostro e spingendoli ai bordi delle nostre strade, come rifiuti. Lo capiranno che per loro non c’è nessun posto. E noi, chissà cosa gli diremo. Il mio editoriale per Linkiesta è qui: […]

Perché Salvini non può decidere di ammanettare i migranti della nave Diciotti


Anche sulla vicenda della nave Diciotti della Guardia Costiera Italiana il ministro Salvini preferisce la propaganda alla reale lettura dei fatti. Così improvvisamente diventa pubblico ministero, giudice oltre che revisionista storico sui conflitti in corso, riuscendo a far perdere la pazienza anche agli alleati di governo. Proviamo a fare un po’ di ordine.
Continua a leggere

Hanno risolto il problema “migranti” e “violenze straniere”

Non so se vi è capitato di notare le prime pagine dei giornali, le notiziacce urlate a tutta pagina nella cronaca nera, i titoli dei telegiornali e i servizi allarmati delle trasmissioni del mattino, del pomeriggio e soprattutto della sera: non c’è più “sostituzione etnica”, non c’è più il pericolo costante “per le nostre donne”, […]

«Sono due ragazze, una è giovanissima, sembra dormire in una nuvola di treccioline.»

(La testimonianza drammatica di Alessandro Porro, soccorritore di Sos Mediterranee a bordo della nave Aquarius, pubblicata per la prima volta su «Futura», la newsletter «privata» del Corriere della Sera) 27 gennaio 2018, Mediterraneo Centrale, acque internazionali. La mattina è iniziata molto presto, alle 4 e mezza. In mare il solito buio e un cielo pieno […]

Intanto Israele lancia il suo ultimatum ai migranti

A proposito di destrismi che inquinano il mondo, solo che di Israele, chissà perché, se ne lamentano sempre in pochi: Lasciare il Paese per sempre oppure affrontare il carcere a vita. È l’ultimatum israeliano ai migranti che sono riusciti a rifugiarsi sul suolo ebraico. Ai 40mila profughi africani rimangono tre mesi. A chi se ne […]

Giusi Nicolini: “Su Lampedusa si grida all’emergenza migranti solo per distrarre i cittadini”


L’ex sindaca di Lampedusa risponde al sindaco Martello che aveva parlato di “situazione fuori controllo”: «Si crea un’emergenza per distrarre i cittadini come avviene sul piano». E difende l’operato del PD nazionale: «Minniti? Alla fine rischiavamo di rimanere isolati e non ha voluto regalare voti alle destre. Nel PD si può anche non pensarla tutti allo stesso modo».
Continua a leggere

Gino Strada: «La politica di Minniti è un atto di guerra contro i migranti»

È finito su tutti i giornali per avere definito il ministro Minniti “sbirro” eppure Gino Strada, fondatore di Emergency, da tempo sta provando a denunciare ben altro che un semplice aggettivo: la situazione libica adottata dal governo miete, giorno dopo giorno, le sue vittime nel silenzio di un pezzo d’informazione e della politica. Per questo […]

Quel 77% di bambini abusati sulla rotta del Mediterraneo

Fino a tre quarti – il 77% – dei bambini e giovani che hanno transitato sulla rotta migratoria del Mediterraneo centrale hanno affrontato abusi, sfruttamento e sono stati oggetto di traffico. I minori dell’Africa sub-sahariana sono stati i più presi di mira, in assoluto. Emerge da “Viaggi strazianti”, il nuovo rapporto di Unicef e Organizzazione […]

I migranti e le malattie. Per essere seri.

Un articolo di Cristina Da Rold di qualche mese fa che mette in chiaro dati, fatti e numeri. E che ci torna utile in questa giornata di prime pagine che sono una vergogna per il giornalismo ma soprattutto per la verità: Sono oltre 500 mila le persone sbarcate sulle coste italiane negli ultimi anni: 170 […]

Ma l’Italia ha fatto un accordo con i trafficanti di migranti?

Ne scrive Il Post: Un’inchiesta pubblicata ieri da Associated Press ipotizza che per fermare il flusso di migranti dal Nord Africa il governo italiano abbia stretto degli accordi con due potenti milizie libiche che solo qualche tempo fa erano direttamente coinvolte nello stesso traffico. Il governo italiano ha smentito di avere un accordo di questo tipo […]