ministro

Alfonso Bonafede, il ministro invisibile


Il ministro della Giustizia Bonafede dà vita a uno spettacolo davvero poco edificante dalla Gruber. Si contraddice, accampa scusanti poco credibili e sul caso Diciotti propone una ricostruzione dei fatti assolutamente illegale e parla degli altri  ministri come se lui fosse capitato lì per caso.
Continua a leggere

Il ministro dell’ignoranza che non riesce a dissimulare ciò che è


Per questo non può stupire l'uscita del ministro all'istruzione Bussetti che durante la sua visita ad Afragola a chi chiedeva più fondi per l'istruzione al sud ha risposto che non servono soldi ma più sacrificio e più impegno dando per scontato che tutti i presidi e tutti gli insegnanti terroni abbiano molta meno voglia di lavorare che al nord. Badate bene: non è una frase che gli è scappata, è la sua reale natura che non è riuscito a tenere a freno e che tra l'altro funziona perfettamente nel gioco delle parti (fin troppo banale per non essere percepito) in cui Salvini va a raccattare i voti mentre il Bussetti di turno tiene buona l'anima razzista originaria della Lega.
Continua a leggere