Ministro dell’Inferno, impari a contare: il Mediterraneo è ancora un cimitero

Il mio commento per TPI.it

Il “buonsenso” del ministro Tria

C’è il ministro Tria che rilascia un’intervista semplice semplice, quasi da scuola elementare. Dice che è inimmaginabile bloccare l’Iva, abbassare le tasse e fare aumentare la spesa senza ricorrere a nuovi tagli oppure all’innalzamento delle tasse. È un’operazione matematica che dovrebbe essere perfino elementare se non fosse che ormai tutti ubriacati di promesse elettorali non […]

Il “buonsenso” del ministro Tria

Ed è una battaglia bellissima: la retorica contro la realtà. https://media.blubrry.com/giuliocavalli/p/www.giuliocavalli.net/wp-content/uploads/2019/04/TEMPLATE-20.mp3Podcast: Esegui in una Nuova Finestra | Scarica | IncorporaRegistrati: Apple Podcasts | Android | Email | Google Podcasts | RSS | More

Ministro Salvini, che ci dice di Milano?

E poi c’è il fatto reale, di cui quasi più nessuno parla dalle parti di Roma con il solito trucco di fare sparire qualcosa non accennandone: la criminalità organizzata è in ottima salute (a Milano come al sud dove si spara fuori dalle scuole) e pare che la questione sia continuamente minimizzata scivolando nelle priorità […]

Buon appetito, ministro Salvini: verrà il tempo di fare i conti con la Storia

Il mio editoriale per TPI.it

Alfonso Bonafede, il ministro invisibile


Il ministro della Giustizia Bonafede dà vita a uno spettacolo davvero poco edificante dalla Gruber. Si contraddice, accampa scusanti poco credibili e sul caso Diciotti propone una ricostruzione dei fatti assolutamente illegale e parla degli altri  ministri come se lui fosse capitato lì per caso.
Continua a leggere

Ma quale rimpasto? Matteo Salvini è già ministro “di tutto”


Chi crede che Salvini sia interessato a un rimpasto probabilmente non ha capito che la sua battaglia non è tanto di “di partito” ma soprattutto una battaglia “personale”. Intascherà questa vittoria e continuerà a fare quello che ha sempre fatto: il ministro di tutto, parlerà di tutto, scavalcherà tutti.
Continua a leggere

Il ministro dell’ignoranza che non riesce a dissimulare ciò che è


Per questo non può stupire l’uscita del ministro all’istruzione Bussetti che durante la sua visita ad Afragola a chi chiedeva più fondi per l’istruzione al sud ha risposto che non servono soldi ma più sacrificio e più impegno dando per scontato che tutti i presidi e tutti gli insegnanti terroni abbiano molta meno voglia di lavorare che al nord. Badate bene: non è una frase che gli è scappata, è la sua reale natura che non è riuscito a tenere a freno e che tra l’altro funziona perfettamente nel gioco delle parti (fin troppo banale per non essere percepito) in cui Salvini va a raccattare i voti mentre il Bussetti di turno tiene buona l’anima razzista originaria della Lega.
Continua a leggere

Ministro Salvini, ecco la tua Guardia Costiera libica, il tuo porto “sicuro”


Ministro Salvini, tu che da settimane ci ammorbi con le tue dichiarazioni accompagnate dall’espressione “lo dico da padre”, dicci “da padre” se affideresti i tuoi figli a questa Libia, racconta ai tuoi figli, “da padre” che a giugno sono morte (accertate, di quelli di cui ci siamo accorti) 564 persone rispetto alle 8 del mese precedente.
Continua a leggere

La “pacchia” di Salvini: fare il ministro fingendo di essere in campagna elettorale.


Eppure la pacchia vera, se ci pensate, è proprio quella di Salvini: a forza di disegnare un mondo irreale e soluzioni impraticabili alla fine ci si è ritrovato re. Solo che ora il potere logora lui. La campagna elettorale è finita. Attendiamo con ansia i fatti, anche perché le parole ci digusteranno ancora a lungo.
Continua a leggere