Se la Rai ci consiglia la razza della nostra prossima donna

1) Sono tutte mamme, ma dopo aver partorito recuperano un fisico marmoreo. 2) Sono sempre sexy, niente tute né pigiamoni. 3) Perdonano il tradimento. 4) Sono disposte a far comandare il loro uomo. 5) Sono casalinghe perfette e fin da piccole imparano i lavori di casa. 6) Non frignano, non si appiccicano e non mettono […]

Povera Rai, cameriera del sì

Roberto Fico (Presidente del Comitato di Vigilanza Rai) dà un po’ di numeri: «Sono stati appena pubblicati dall’Agcom i dati della settimana 14-20 novembre. Sono vergognosi. Nei tg Rai il Sì ha goduto di 1 ora e 8 minuti in più rispetto al No (54,6% contro 42,7%). Ma questo non è nulla rispetto alla presenza…Continua la lettura di Povera Rai, cameriera del sì

Povera Rai

Francesca Fornario conduce un programma su Radio Due, oltre a tutto il resto. Ed è un’amica. Scrive sul suo profilo fb: “Ricapitolando: niente battute su Matteo Renzi, niente politica, niente satira, niente personaggi, niente imitazioni, niente copioni, niente “scenette” qualunque cosa siano, niente comicità e che altro… ah, niente battute sul fatto che non si…Continua la lettura di Povera Rai

Viva la Rai

Anche per la Rai il futuro sarà per la prossima volta, quindi. E sarebbe fin troppo facile andare a ripescare le promesse non mantenute: anche su questo ritorniamo al vento freddo della delusione. «Fuori i partiti dalla Rai!» è l’urlo con cui ciclicamente il salvatore di turno ammaestra il popolino con la stessa retorica di…Continua la lettura di Viva la Rai

Referendum: la Rai dedica 7 ore al Sì e 1 minuto al No. Non è uno scherzo.

Ne ha scritto Marco Palombi: Sette ore contro un minuto e 19 secondi contando tutti i programmi gestiti dai telegiornali Rai (Tg1, Tg2, Tg3 e Rainews) nei 47 giorni che corrono dal 20 aprile al 6 giugno scorso. Le sette ore sono quelle in cui Matteo Renziha parlato del referendum costituzionale di ottobre o è stata riportata la sua posizione sul tema, mentre il minuto e 19…Continua la lettura di Referendum: la Rai dedica 7 ore al Sì e 1 minuto al No. Non è uno scherzo.

E intanto il No scompare dalla Rai

(l’intervista a Alessandro Pace di Carlo Tecce per Il Fatto Quotidiano) Alessandro Pace ha un’agenda satura d’impegni: “Mi spiace, il tempo è scarso”. Il professore emerito di Diritto costituzionale presiede il Comitato per il No che intende bloccare la riforma della Carta. A ottobre ci sarà il referendum confermativo, ma la campagna elettorale è adesso.…Continua la lettura di E intanto il No scompare dalla Rai

Elegia di agosto #Renzi #ricordi

Entrando nel merito. Del merito.

“criteri di qualità, autorevolezza e capacità” aveva promesso Matteo Renzi parlando delle nomine Rai non senza lisciarci con la meritocrazia come ha fatto in tutti questi ultimi anni. E poi ha scoperto di avere la sfortuna che tutti i migliori sono anche suoi amici. Avrà pensato che anche il destino volesse gufare. Forse. Pensa te.  

La rivoluzione della “Rai” secondo Renzi: fuori la politica, dentro solo lui.

Ne scrive (bene) Riccardo Bocca (qui): Ma lo sapete che ho scoperto di essere visceralmente renziano? Proprio nell’animo, nella postura, nel modo di affrontare le questioni impellenti. Per esempio: anch’io, come il nostro adorato premier, penso che la scuola debba essere sempre più libera, ricca e carica di contenuti importanti. E che dire delle sue…Continua la lettura di La rivoluzione della “Rai” secondo Renzi: fuori la politica, dentro solo lui.

Le domande di Fico

Sulle scelte della Rai circa i conduttori e le ricadute di costi mi trovo in perfetta sintonia con Roberto Fico: Pubblicazione di Roberto Fico.