La morte di Giulio Regeni è una preoccupazione stagionale. E adesso siamo fuori stagione

Il mio editoriale per TPI.it

PD, il partito del silenzio. E intanto Giulio Regeni muore ancora


Non bastava il silenzio sulla vicenda Regeni e sulla vergognosa rimozione degli striscioni da parte della Lega in nome dei buoni rapporti con l’Egitto: il PD tace anche sulla vicenda della Sea Watch consapevole di avere delle colpe nel precedente governo. Eppure basterebbe dire “abbiamo sbagliato e ora abbiamo intenzione di cambiare”. Ma niente.
Continua a leggere

È ufficiale: la Lega ha paura di Giulio Regeni. Rimuove gli striscioni per cancellare il suo ricordo

Il mio editoriale per TPI.it

L’aula deserta per Giulio Regeni è una cosa schifosa: ricordatevi i nomi di chi era assente

Il mio commento per TPI.it

«Una tragedia inimmaginabile. Per tutti noi.»: l’appello dei genitori di Giulio Regeni al presidente del consiglio

Buongiorno Signor Presidente Conte, siamo Paola e Claudio i genitori di Giulio Regeni e Le scriviamo perché leggendo un’Ansa abbiamo saputo che incontrerà il presidente egiziano Abdel Fattah Al Sisi, al margine dei lavori del GT7 Forum, in Cina. Siamo certi che si farà ulteriormente portavoce della richiesta di Verità e Giustizia sul rapimento, tortura…Continua la lettura di «Una tragedia inimmaginabile. Per tutti noi.»: l’appello dei genitori di Giulio Regeni al presidente del consiglio

Zucca, Regeni e la paura che fa la verità

“In nome di chi ha dato il sangue, di chi ha dato la vita chiediamo rispetto. Sono oltraggiose le parole di chi non più tardi di ieri ha detto che ai vertici della polizia ci sono dei torturatori”. A parlare così è il super capo della Polizia Franco Gabrielli che ha risposto al procuratore generale di Genova Enrico…Continua la lettura di Zucca, Regeni e la paura che fa la verità

«Regeni è stato ucciso per danneggiare le relazioni tra Italia e Egitto» dice (ancora) Al Sisi al capo dell’Eni

“Sa perché volevano danneggiare le relazioni fra Egitto ed Italia? Affinché non arrivassimo qui”: sono queste le parole pronunciate a Port Said dal presidente egiziano Abdel Fattah Al Sisi rivolgendosi (badate bene) all’amministratore delegato dell’Eni, Claudio Descalzi, che era tutto contento di inaugurare il maxi-giacimento di gas Zohr a Port Said. Si riferiva ovviamente all’omicidio…Continua la lettura di «Regeni è stato ucciso per danneggiare le relazioni tra Italia e Egitto» dice (ancora) Al Sisi al capo dell’Eni

Ogni giorno, tutti i giorni, uno schizzo sull’Italia e su Giulio Regeni

Ma dove sono tutti i sovranità e i difensori della Patria di fronte a questa Italia calpestata, stropicciata, abusata e derisa da Al Sisi e il suo Egitto che trattano l’Italia come scema del villaggio? Ma dove sono Gentiloni e Alfano, quelli che si ostinano a garantirci che l’Egitto è un partner “corretto e affidabile” […]

E intanto Giulio Regeni appassisce

La delegazione italiana in Egitto. Noi gli abbiamo detto “bisogna cambiare passo!” e quelli ci hanno risposto “avete ragione, allora continuiamo così!”