A proposito del fantastico mondo di Salvini

Il ministro dell’Interno che chiede ai cantanti solo di cantare e agli scrittori solo di scrivere è la fotografia più evidente di un ego riferito incapace di fare i conti con la complessità. Etichettare una persona per limitarne la credibilità è un giochetto da asilo. Con un particolare: lui fa cose che da ministro non […]

Salvini e Goebbels sono arrabbiati con Left

Doveva accadere, prima o poi. A forza di allenarsi come rabdomante in cerca di nemici Matteo Salvini alla fine è arrivato fin qui, scagliandosi contro Left perché si è permesso (ma va?) di ricordare come molte delle sue parole (ma mica solo le parole: ci sono i giubbotti griffati Casapound, c’è la sua attitudine militaresca alla divisa, […]

Salvini e Goebbels sono arrabbiati con noi

Doveva accadere, prima o poi. A forza di allenarsi come rabdomante in cerca di nemici Matteo Salvini alla fine è arrivato fin qui, scagliandosi contro Left. https://media.blubrry.com/giuliocavalli/p/www.giuliocavalli.net/wp-content/uploads/2019/01/salvinigoebbels.mp3Podcast: Esegui in una Nuova Finestra | Scarica | IncorporaRegistrati: Apple Podcasts | Android | Email | Google Podcasts | RSS | More

Chi ha abbracciato Salvini?

Bisogna raccontarla bene, questa storia, senza cadere nella paura di essere ripetitivi. Bisogna raccontarla anche se ogni mattina mi chiedo quanto valga la pena ogni giorno, quasi tutti i giorni, raccontare le mala-gesta del ministro dell’inferno come se fosse lui l’unico problema del Paese ma poi mi fermo, ci penso, e mi dico che sì, […]

Chi ha abbracciato Salvini?

Bisogna raccontarla bene, questa storia, senza cadere nella paura di essere ripetitivi. https://media.blubrry.com/giuliocavalli/p/www.giuliocavalli.net/wp-content/uploads/2018/12/abbracciosalvini.mp3Podcast: Esegui in una Nuova Finestra | Scarica | IncorporaRegistrati: Apple Podcasts | Android | Email | Google Podcasts | RSS | More

La forza di Salvini è nella pavidità dei suoi compagni di governo


Dov’è questa improvvisa credibilità guadagnata da Salvini nel giro di qualche mese dopo essere stato a lungo ai margini del berlusconismo come cameriere che guardava a destra? Sta tutto nella mollezza di compagni di governo che ogni giorno, tutti i giorni, gli permettono di alimentare l’epica di un personaggio che in tutto il mondo viene visto come tronfio provocatore degli istinti bassi e goffa fotocopia di un Trump rivisto in salsa padana.
Continua a leggere

Salvini e i 49 milioni in 76 anni: provate a chiedere lo stesso trattamento alla vostra banca


Ma il punto sostanziale non è la questione economica della vicenda giudiziaria: ciò che dovrebbe indignare (e invece vedrete che anche questa volta passerà sotto silenzio da parte della maggioranza) è che un governo che si rivende (e il ministro dell’interno Salvini ne è il protagonista principale) come sceriffo senza pietà contro i furbi e i delinquenti proprio oggi non riesca a proferire parola su questo.
Continua a leggere

La Bestia di Salvini

Che sia stato lui o che sia merito del suo social manager Luca Morisi poco importa: il ministro dell’inferno Matteo Salvini ci ha messo poco a capire che la democrazia italiana si basa sulla popolarità come unico metro di giudizio e ha messo in campo tutte le armi che servono per raggiungerla il prima possibile. […]