spenta

Gloria, finita di botte ma spenta già in vita

A mani nude, con calci e pugni, le hanno rotto una costola che poi è andata a infilzarsi tra il fegato e la milza. Era stata costretta a prostituirsi "per contribuire alle spese", dice chi la conosceva. Fino a quella sera in cui si è ribellata ed è stata uccisa.