«Ecco perché io non ho denunciato. Perché si riaprono continuamente le tue gravi ferite»

Una storia raccontata con cura gentile dalla penna di Linda Laura Sabbadini per La Stampa:   È difficile per una donna parlare di violenze subite, soprattutto se stupri. Marianna mi ha chiesto di farlo, vuole parlarne perchè la sua esperienza possa aiutare altre donne. Marianna ha subito uno stupro dal suo fidanzato. Aveva 22 anni,…Continua la lettura di «Ecco perché io non ho denunciato. Perché si riaprono continuamente le tue gravi ferite»

Due figli per donna: la “politica generativa” al meeting di Comunione e Liberazione

Ecco. Le parole giuste le ha trovate Giulia Siviero per Il Post: Le donne come soggetti politici autonomi (e che stanno al centro del tema che i sindaci stessi si sono scelti perché, piaccia o no, alla fine sono loro a decidere se mettere al mondo un figlio) non sono mai state nominate. La parola…Continua la lettura di Due figli per donna: la “politica generativa” al meeting di Comunione e Liberazione

Le donne? Per reggere gli ombrelli

Sì, lo so. Ci sono cose più importanti e gravi. Funziona sempre così: quando si discute di diritti e di parità di generi c’è sempre qualcuno che ci accusa di non occuparci d’altro. Forse davvero dovremmo accontentarci delle desinenze e non rompere. Quindi sgomberiamo il campo: ci sono cose più importanti ma ho il privilegio […]

«Io, mamma lavoratrice, non ce l’ho fatta»

(C’è una lettera sul Corriere della Sera che vale al pena leggere perché parla di donne, madri, lavoro e del diritto al tempo. È stata inviata a Severgnini e l’autrice ha chiesto di rimanere anonima) “Caro Beppe, dopo giorni di lacrime e dubbi scrivo a te, rendendoti destinatario di un flusso di coscienza ma anche…Continua la lettura di «Io, mamma lavoratrice, non ce l’ho fatta»

Nel merito. Che c’entrano le donne con la riforma (Boschi esclusa)

Un gran pezzo di Giulia Sivierio: Lo sfruttamento del femminismo come strategia di marketing non è un fenomeno recente: è stato usato per far cominciare le donne a fumare, per vendere trucchi, parrucchi, vestiti e persino libri, ma continua a produrre e a inventare nuovi modelli e obiettivi. L’ultimo dei quali è davvero stupefacente, visto il…Continua la lettura di Nel merito. Che c’entrano le donne con la riforma (Boschi esclusa)

Anche le donne guidano il taxi

A proposito di caste e diritti, ne scrive Illarietti qui: Zahida ha 19anni, e fino all’anno scorso non aveva mai indossato dei pantaloni. È una dalit, o “intoccabile”: il suo posto nel sistema indiano delle caste è (doveva essere) quello dei suoi genitori, che per guadagnarsi da vivere puliscono latrine pubbliche nella baraccopoli di Baljit…Continua la lettura di Anche le donne guidano il taxi

Quelli che usano la ‘notte di Colonia’ per allungare gli orli delle gonne

Quello che è accaduto a Colonia è il segno dell’inadeguatezza delle forze di polizia e della politica che le amministra: i primi a finire in manette per le aggressioni alle donne tedesche sono ragazzi di una gang sulla quale da un anno e mezzo è aperto un fascicolo di indagine. E del resto anche i responsabili…Continua la lettura di Quelli che usano la ‘notte di Colonia’ per allungare gli orli delle gonne

Donne e Mattarell(a)

Ho ascoltato le parole del Presidente della Repubblica Mattarella in occasione della festa della donna per radio, molto velocemente e devo dire che non mi avevano colpito per modernità (beh, direte voi, da Mattarella e in effetti avete anche ragione) ma credo che la sensazione che ho provato l’abbia descritta benissimo Cristiana Alicata nel suo blog: In…Continua la lettura di Donne e Mattarell(a)

Alle donne di Cosa Nostra mancano i soldi

Sta succedendo qualcosa (di buono) a Palermo dove i numerosi arresti recenti di uomini di Cosa Nostra hanno portato l’organizzazione al limite del crac finanziario spingendo le mogli degli arrestati a lamentarsi per il mancato pagamento di contributi mensili che la mafia assicura alle famiglie dei propri componenti. Ed è una buona notizia perché più…Continua la lettura di Alle donne di Cosa Nostra mancano i soldi

A proposito di 8 marzo: per l’Europa l’Italia sulla legge 194 viola i diritti delle donne

Si parla di legge 194 e di una notizia che dovrebbe circolare infinitamente di più. La riporta il sito VOX, l’Osservatorio Italiano sui Diritti: Lo dice un’importante sentenza del Comitato Europeo dei Diritti Sociali del Consiglio d’Europa, che ha ufficialmente riconosciuto che l’Italia viola i diritti delle donne che -alle condizioni prescritte dalla legge 194/1978…Continua la lettura di A proposito di 8 marzo: per l’Europa l’Italia sulla legge 194 viola i diritti delle donne