Riace: hanno fatto il deserto e l’hanno chiamato giustizia

Ne hanno fatto il loro scalpo. Il ministro dell’inferno e i suoi sodali hanno preso Riace, l’hanno piallata, disabitata, l’hanno esclusa dal sistema Sprar, ne hanno fatto il deserto, hanno interrotto tutte le buone pratiche attive, l’hanno fatta ritornare quel paese diroccato e fantasma che era, ne hanno spento l’entusiasmo, hanno spento le attività, interrotto […]

Riace: hanno fatto il deserto e l’hanno chiamato giustizia

E chi se ne fotte delle persone. No? https://media.blubrry.com/giuliocavalli/p/www.giuliocavalli.net/wp-content/uploads/2019/05/TEMPLATE-14.mp3Podcast: Esegui in una Nuova Finestra | Scarica | IncorporaRegistrati: Apple Podcasts | Android | Email | Google Podcasts | RSS | More

L’Italia non difende i collaboratori di giustizia: la morte di Marcello Bruzzese è la prova di un fallimento di stato

Il mio commento per TPI.it

La vendetta fai da te non porta mai alla giustizia


A Rozzano un uomo si vendica del nonno che probabilmente aveva abusato della figlia. Ma la tentazione della legge del taglione è pericolosissima per la tenuta do uno Stato democratico e caderci diventa molto, troppo pericoloso, soprattutto di questi tempi. Per questo la Giustizia (che non può certo seguire i tempi della rabbia) deve essere l’ancora. Per tutti.
Continua a leggere

La giustizia, applicata alla famiglia Ciontoli

Non so se avete avuto modo di seguire il caso della morte di Marco Vannini. Marco il 18 maggio del 2015 faceva il bagnino e a fine turno raggiunge la sua fidanzata, Martina Ciontoli nella sua villa in cui cena con il padre Antonio e la madre Maria Pezzillo, il fratello di Martina e la […]

La giustizia, applicata alla famiglia Ciontoli

Le condanne non is contestano ma si possono commentare. Ancora, per fortuna. E un ragazzo morto per gioco e morto poi ancora per non allertare in tempo i soccorsi sarebbe qualcosa su cui riflettere. Forse. Discuterne. https://media.blubrry.com/giuliocavalli/p/www.giuliocavalli.net/wp-content/uploads/2019/01/buongiorno-1-3.mp3Podcast: Esegui in una Nuova Finestra | Scarica | IncorporaRegistrati: Apple Podcasts | Android | Email | Google Podcasts […]

L’uomo forte è un vigliacco che smercia vendetta chiamandola giustizia

L’uomo forte è un vigliacco. Lo chiamano forte ma semplicemente è incapace di brillare secondo le regole e allora finge di poterle forzare o scavalcare per dare sensazione di grandezza. Succede così anche ai ragazzini che giocano a pallone in cortile: chi non sa stare secondo al gioco prova a rendere possibile la prepotenza per riuscire a stare a galla. E […]

Ed è un’eclissi di giustizia, seppur dolorosa, bellissima

Mercoledì 13 durante l’udienza per il processo sulla morte di Fabiano Antoniani, Dj Fabo, sono scese lacrime non solo alla madre e alla fidanzato di Fabiano: ha pianto la pm Tiziana Siciliano, ha pianto Giulio Golia (che dj Fabo l’ha intervistato per la trasmissione Le Iene), hanno pianto i giudici popolari e hanno pianto tra […]

Fondi Expo Giustizia: ora ci sono le mail che inchiodano il Comune di Milano

Ne scrive Manuela D’Alessandro: Eccole le decine di mail acquisite dalla Guardia di Finanza a Palazzo Marino che dimostrano le irregolarità nella gestione di almeno 10 milioni di fondi Expo per la giustizia. Sono quelle a  cui fa riferimento l’Anac nel provvedimento notificato venerdì scorso al Comune e al Dgsia, la struttura per gli appalti […]

Chi va in carcere? Piccoli spacciatori sì, colletti bianchi no.

(un interessante Antonio Stella per il Corriere della Sera) Un popolo di santi, poeti e spacciatori. Ecco l’immagine che esce dall’ultimo dossier sulla popolazione carceraria europea pubblicato ieri. Dove forse è in dubbio l’amata sopravvivenza storica dei santi e dei poeti ma sui pusher non c’è partita: nessuno ne ha tanti in galera quanti noi. […]