Ci risiamo: Salvini parla di immigrazione, la sinistra parla di Salvini. E così vincerà sempre lui

Come col primo decreto sicurezza, le opposizioni inveiscono con Salvini brutto e cattivo, regalandogli centralità senza proporre alcuna soluzione alternativa. Un errore colossale, il più grande di tutti. Che regala al Capitano un vantaggio enorme su chiunque altro. Il mio pezzo per Linkiesta è qui.

Tutte le balle sull’immigrazione, smontate una a una

Bugie. Decine di bugie ripetute milioni di volte. Mandate a memoria e sparate a palle incatenate per concimare la paura e consequenzialmente aumentare il bacino di voti. La propaganda su cui si poggia il governo gialloblu sul tema dell’immigrazione ha fondamenta di fango ma la tossicità del dibattito è una coltre che sembra difficile spazzare.…Continua la lettura di Tutte le balle sull’immigrazione, smontate una a una

Dove sono finiti gli albanesi?

Ve li ricordate gli albanesi? Arrivarono all’improvviso, 25 anni fa. Vennero tutti insieme. Prima non c’erano e poi, di colpo, erano tutti qui. Vennero su delle navi ed erano talmente in tanti che le navi quasi non si vedevano più. Come un albero di Natale fatto bene, con le decorazioni, le palle luccicanti, le luci…Continua la lettura di Dove sono finiti gli albanesi?

No, cari, nessuno lascia la propria casa. A meno che…

«Quindi mi domando come un padre o una madre possa mettere a rischio la vita di un figlio sperando in non si sa che cosa» ha detto Salvini sui migranti che attraversano il mediterraneo. La risposta è una poesia: nessuno lascia la propria casa a meno che casa sua non siano le mandibole di uno…Continua la lettura di No, cari, nessuno lascia la propria casa. A meno che…

L’utima occasione che ha questa parte di mondo

Domenico Quirico in un breve intervento disegna un manifesto che è culturale e politico: perché quando si parla di migranti sono “loro” che danno un’occasione a “noi”. Ascoltatelo. Fatelo ascoltare. Per noi, mica per loro.

#Left cosa ci abbiamo messo dentro

Il sommario del numero lo trovate qui.  

Lo scrive anche Le Monde: “Accordo tra l’Italia e i trafficanti libici per fermare i flussi”

“Fra i trafficanti libici e l’Italia sono stati stipulati piccoli accordi contro i migranti”. Dopo i reportage di Reuters e Associated Press, anche Le Monde accende i riflettori sui motivi che starebbero dietro allo stop delle partenze di migranti dalle coste libiche. Il quotidiano francese dedica all’argomento il titolo di apertura dell’edizione di questo pomeriggio,…Continua la lettura di Lo scrive anche Le Monde: “Accordo tra l’Italia e i trafficanti libici per fermare i flussi”

Il pugno di Minniti?

Da leggere (e meditare) l’articolo di Francesco Anfossi: Dicono che Marco Minniti stia lavorando per diventare il prossimo premier. Il vento contro i migranti sembra avergliene dato l’ occasione e anche i sondaggi lo danno in testa nelle classifiche di gradimento dei ministri, subito dopo lo stesso premier Gentiloni. Fatto sta che è indubbiamente Minniti ad aver…Continua la lettura di Il pugno di Minniti?

«L’involuzione della politica del Pd sui diritti umani e di cittadinanza costituisce per me un ostacolo non più sormontabile.»: la lettera di Gad Lerner sul naufragio del PD

(di Gad Lerner, fonte Nigrizia) Correva l’anno Duemila, lo stesso anno in cui ho cominciato a scrivere Giufà, la rubrica per Nigrizia, quando ho sentito per la prima volta un noto leader politico italiano proporre al telegiornale: “Dobbiamo sparare sulle imbarcazioni degli scafisti, affondiamole!”. In quel momento dirigevo il Tg1 e mi toccò dargli qualche…Continua la lettura di «L’involuzione della politica del Pd sui diritti umani e di cittadinanza costituisce per me un ostacolo non più sormontabile.»: la lettera di Gad Lerner sul naufragio del PD