Odiano i poveri, mica la povertà. Ma da vigliacchi.

Fermi tutti. Sono anni che tra i leghisti fanno a gara a chi spara la cazzata più grande. È una loro perversa forma di meritocrazia: evidentemente il più imbecille lì dentro merita di diventare classe dirigente (Calderoli e Borghezio insegnano) e quindi un po’ tutti si sono conformati. Per questo il vicesindaco di Trieste ha…Continua la lettura di Odiano i poveri, mica la povertà. Ma da vigliacchi.

No, la povertà non è “naturale”

Forse potremmo, come gioco dell’estate, provare a recuperare in mezzo a questo chiasso le parole che ci siamo perse per strada, quelle che lentamente sono diventate tossiche senza che ce ne accorgessimo e alla fine ce le ritroviamo sofisticate come quella merce contraffatta di pessima qualità e di pessimo gusto di cui dovremmo accontentarci. La…Continua la lettura di No, la povertà non è “naturale”

Così è morto Nessuno

(Delia Padalino per Corriere della Sera) Succede che in una città come Milano, al Pronto soccorso del Fatebenefratelli, il giorno 15 dicembre alle ore 18.45 giunge una persona in stato di assideramento. La persona in questione è mio zio; è quel tipo di persona che comunemente viene chiamato «barbone» e come tale si pensa essere…Continua la lettura di Così è morto Nessuno

Non una guerra “tra poveri”: è una guerra ai poveri

Oggi lo scrive meglio di me Ezio Mauro: Dai casi di cronaca, anche minimi, si ricava il segno dei tempi più che dai manifesti politici, proprio per la spontaneità degli eventi e la meccanica delle risposte da parte del potere pubblico e dell’opinione generale. In questo senso è difficile non trovare un collegamento emotivo, culturale…Continua la lettura di Non una guerra “tra poveri”: è una guerra ai poveri

Siamo a sette milioni di poveri. Sette milioni.

A proposito di urgenze. Serie. Ne scrive sul suo blog Pietro Spataro: ​Grave deprivazione materiale: è la condizione in cui vive l’11,9% degli italiani. Si tratta di 7,2 milioni di persone, più di uno su dieci nel nostro Paese è costretto a sopportare questo stato di povertà. Tra il 2015 e il 2016 è peggiorato…Continua la lettura di Siamo a sette milioni di poveri. Sette milioni.

Come Maroni combatte la povertà: rendendo abitabili gli scantinati. Per riempirli di povera gente.

Uno strumento di rilancio per l’edilizia, un «provvedimento di buon senso», oppure «una deregulation selvaggia che riempirà gli scantinati di povera gente». Nello spettro di opinioni c’è la realtà di una legge, approvata ieri dall’aula dal Pirellone, che renderà abitabili 40mila seminterrati che potranno nel caso essere trasformati anche in bar o negozi. Tutto, o…Continua la lettura di Come Maroni combatte la povertà: rendendo abitabili gli scantinati. Per riempirli di povera gente.

È lo svantaggio sociale la malattia di questa epoca (lo dicono i medici)

A togliere preziosi anni di vita e salute non sono solo i noti fattori di rischio e comportamenti scorretti contro cui spesso si scagliano istituzioni e sistemi sanitari (il fumo, associato a una perdita media di 4,8 anni a persona, il diabete a 3,9 e la sedentarietà a 2,4 anni); infatti, ci sono anche 2,1…Continua la lettura di È lo svantaggio sociale la malattia di questa epoca (lo dicono i medici)

Non si muore di freddo. Si muore di povertà.

Ci pensavo già da ieri ma quello anche avrei voluto scrivere l’ha detto meglio di me Leonardo Palmisano: «Il freddo? No, la povertà. La povertà di diritti, di case, di lavoro, di calore umano e istituzionale. Viviamo in un Paese che concentra la ricchezza nelle mani di pochissimi strati parassitari della popolazione, che non agisce efficacemente nel…Continua la lettura di Non si muore di freddo. Si muore di povertà.

Povertà in Italia: +141% in dieci anni

(di Michela Scacchioli per Repubblica) Si è allargata a macchia d’olio. Ha finito col mettere in ginocchio intere famiglie. Ha snervato e fiaccato i giovani. Ed è più che raddoppiata nell’arco degli ultimi dieci anni. Un balzo drammatico, da capogiro: più 141 per cento. Il suo nome è povertà. Una realtà messa in luce – con tutta…Continua la lettura di Povertà in Italia: +141% in dieci anni

«Povertà è una ideologia, politica ed economica.»

(Un pezzo da incorniciare del 30 giugno 1974 di Goffredo Parise. Straordinario. Eccolo qui:) «Questa volta non risponderò ad personam, parlerò a tutti, in particolare però a quei lettori che mi hanno aspramente rimproverato due mie frasi: «I poveri hanno sempre ragione», scritta alcuni mesi fa, e quest’altra: «il rimedio è la povertà. Tornare indietro? Sì,…Continua la lettura di «Povertà è una ideologia, politica ed economica.»