La Slovenia cambia la Costituzione. Per inserire l’acqua come diritto.

A volte tutto il mondo non è paese. Se in Italia l’esito del referendum sull’acqua pubblica rimane ancora colpevolmente disatteso, altri paesi riescono a modificare la propria Costituzione in senso democratico, con l’intento di salvaguardare i diritti dei propri cittadini. perUnaltracittà, 1° dicembre 2016 (p.d.) I sindacati e la società civile accolgono con favore l’introduzione…Continua la lettura di La Slovenia cambia la Costituzione. Per inserire l’acqua come diritto.

Così il PD si è bevuto il referendum sull’acqua

A proposito di #paninarialgoverno vale la pena leggere Luca Fazio su Il Manifesto di oggi: «A proposito di referendum (e non solo). Dire partito democratico (o Pd) ormai suona come una contraddizione in termini. Lasciamo stare quello di domenica scorsa, boicottato dal presidente del Consiglio Matteo Renzi, e mettiamo tra parentesi anche quello sulle riforme…Continua la lettura di Così il PD si è bevuto il referendum sull’acqua

L’acqua pubblica e i referendum secondo l’Unità

Leggere per credere:

Quelli che si bevono il referendum

Il mio #buongiorno per #Left è qui. Oppure cliccando sul manifesto tradito qui sotto.

Santa Madia, la signora dell’acqua

Mentre in pochi se ne accorgono il Ministro della funzione pubblica completa il disegno di privatizzare l’acqua. Alla faccia nostra e del referendum. E così nel nostro prossimo numero di Left ci è scappata la copertina. In edicola da sabato. Il sommario del numero è qui.

Acqua pubblica, ma #davvero

Un appello (che mi vede favorevole, ovviamente) da firmare, sostenere e fare girare. Ambrosoli incluso. Ma #davvero: APPELLO AI CANDIDATI ALLE ELEZIONI REGIONALI DELLA LOMBARDIA PER UNA NUOVA LEGGE REGIONALE SULL’ACQUA E SUL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO   La Regione Lombardia si appresta a scegliere il suo nuovo Presidente e ad intraprendere un nuovo modello di…Continua la lettura di Acqua pubblica, ma #davvero

L’appello e la multiutility

Ne avevo già parlato qui, ne abbiamo discusso alla prima agorà di NonMiFermo a Milano e oggi Francesco Arcari rilancia sul neonato sito di NonMiFermo: anche oggi possiamo e vogliamo farlo, chiedendo un confronto diretto e sfidando le amministrazioni ad assumere decisioni negli organi elettivi, per partecipare e verificare come voterà ciascun eletto. L’appello per…Continua la lettura di L’appello e la multiutility

La multiutility del Nord non convince

Nella nostra prima agorà di Milano di Non Mi Fermo Diego Parassole e Emilio Molinari ci hanno raccontato dei dubbi sulla ‘multiutility del nord’ che fonderebbe tutte le società per azioni private con la partecipazione dei comuni di Genova, Milano, Reggio Emilia, Parma, Piacenza, Mantova, Padova, Trieste, Brescia che si occupano di acqua, energia e rifiuti.…Continua la lettura di La multiutility del Nord non convince

Perché non ci fermiamo

La preparazione è stata lunga e faticosa (e devo ringraziare tutti quelli che stanno lavorando) e la decisione non è stata facile ma ormai ci siamo: domani alle 14.30 al Teatro della Cooperativa in via Hermada 8 a Milano, Non Mi Fermo smette di essere un’idea e diventa l’etica che vogliamo nelle nostre città: ‘politica’…Continua la lettura di Perché non ci fermiamo

Acqua pubblica. Non è cambiato niente

Il secondo quesito referendario ha abrogato un solo comma del decreto legislativo 152/06, quello che prevedeva tra le componenti della tariffa corrisposta per l’erogazione dell’acqua anche “l’adeguatezza della remunerazione del capitale investito”. Sull’acqua non bisognava fare profitto, fu spiegato. Uno dei problemi è che il contenuto del comma abrogato è riportato identico all’art. 117 del…Continua la lettura di Acqua pubblica. Non è cambiato niente