Il buonismo tardivo per Lea Garofalo

Riporto le parole di Marisa, sorella di Lea Garofalo: «Mi chiedo se si sia fatto poco a livello istituzionale, me lo chiedo perché mi tormenta il pensiero che tutto questo si sarebbe potuto evitare. Quando c’è stato il suo tentato rapimento, Lea ha denunciato. Quando le hanno chiesto chi poteva essere stato, lei ha fatto […]

E non smetterò mai di ringraziarti

L’intervento di Denise al funerale di Lea Garofalo: (Grazie ad Andrea Riscassi)

Domani a Milano per Lea

Denise, la figlia di Lea Garofalo ci chiede di essere in tanti. E non si può davvero mancare perché l’insegnamento che ci lascia Lea Garofalo, Denise e la condanna per Carlo Cosco e i suoi sodali è una lezione da non dimenticare. Ore 10.30, Piazza Beccaria, Milano. Il funerale di Lea.

Così parla la condanna di Cosco e la memoria di Lea Garofalo

Adesso sarebbe bello un funerale per Lea Garofalo. Nella Milano che ha deciso di occuparsene anche se con la colpa del troppo tardi.

Lea Garofalo: la sentenza d’appello

Assolto Giuseppe Cosco. Ergastoli per Sabatino, Curcio, Vito e Carlo Cosco. Condannato a 25 anni Venturino. Attenuanti generiche a Venturino. Isolamento diurno per 1 anno a Carlo Cosco e 8 mesi a Vito Cosco.

Lea Garofalo e Carlo Cosco pentito “solo per limitare il danno”

Avevo già espresso i mie dubbi (conoscendo il soggetto e la storia) sul pentimento di Carlo Cosco. La pensa così anche il sostituto pg Marcello Tatangelo: Tre ergastoli, una pena a 27 anni per il collaboratore di giustizia e due assoluzione. Sono le richieste, ai giudici della corte d’Assise d’appello di Milano, per l’omicidio di Lea Garofalo, la […]

Così abbiamo ucciso Lea: la versione di Venturino

I ragazzi di Stampo Antimafioso stanno seguendo con certosina diligenza il processo d’appello sulla morte di Lea Garofalo. E andrebbero ringraziati cento volte per quello che stanno facendo: sono le “vedette” che che regalano occhi e orecchie ad una città (Milano) che negli anni è diventata professionista del non vedere e non sentire. La ricostruzione […]

Lea Garofalo, Carlo Cosco in Aula: l’ho uccisa così (e non ci crede quasi nessuno)

DUE PUGNI. ”Non l’ho strangolata, dopo che le ho dato due pugni aveva gia’ perso conoscenza, quando ha picchiato la testa per terra secondo me era gia’ morta e ha iniziato a perdere sangue”. LA SCUSA. “Era verso le sette e qualcosa io, Venturino e Lea siamo saliti, abbiamo visto la stanza del letto e abbiamo […]

Carlo Cosco che voleva bene alla figlia e la voleva ammazzare

Carlo Cosco, dopo avere ammazzato la moglie Lea Garofalo (ex testimone di giustizia, la conoscono tutti quelli che seguono questo piccolo blog) qualche giorno fa si è immolato in una patetica richiesta di perdono alla figlia Denise. Ci si chiedeva, appunto, se fosse una vera illuminazione o una bieca strategia processuale, soprattutto conoscendo l’inumanità del […]

Carlo Cosco, Lea Garofalo, il perdono e le strategie

Carlo Cosco, assassino della moglie Lea Garofalo e padre della coraggiosa Denise, chiede scusa alla figlia rendendo dichiarazioni spontanee alla prima udienza del processo d’appello dopo essere stato condannato all’ergastolo in primo grado. «Io adoro mia figlia, merito il suo odio perchè ho ucciso sua madre. Guai a chi sfiora mia figlia, prego di ottenere […]