Fischia il vento…

Improvvisamente, da qualche tempo, sembra che una parte degli italiani sia diventata legalitaria, tutti rispettosi delle leggi e tutti pronti a crocifiggere chi aiuta i migranti naufraghi nel Mediterraneo, che ne pensi? Vedo che siamo in un periodo in cui tutti urlano, tutti gridano, c’è gente che parla di cose che non conosce, sembra che…Continua la lettura di Fischia il vento…

I conti dimezzati

Cerchiamo di capirci: un taglio alla spesa pubblica, soprattutto se intacca alcuni insopportabili privilegi del corpo parlamentare, sarebbe un segnale di morigeratezza al passo con questi tempi di difficoltà economiche e di crisi del lavoro. Su questo possiamo essere d’accordo. Ma la bava alla bocca anti-casta che in questi anni ha addirittura dipinto realtà inesistenti…Continua la lettura di I conti dimezzati

La Lega è cosa loro

Si sciacqui la bocca chi accosta la Lega alla mafia» dice Matteo Salvini in quasi tutte le conferenze stampa degli ultimi giorni. E una schiera di cronisti proni pronta a ritrasmettere a tutto volume queste parole del ministro dell’Interno, come se bastasse la sua autoassoluzione per nascondere il marcio che continua ad uscire da un…Continua la lettura di La Lega è cosa loro

È morto De Michelis ma non è cambiato nulla

Ebbene sì, anche Gianni De Michelis da morto è stato fatto santo. E vabbè, funziona così qui da noi: muore qualcuno e diventa una brava persona. Che abbia patteggiato 1 anno e 6 mesi per corruzione sulle autostrade venete e che abbia patteggiato 6 mesi nello scandalo Enimont non interessa nessuno. In quest’epoca tutta passata…Continua la lettura di È morto De Michelis ma non è cambiato nulla

Attilio Fontana: il governatore quasi “corrotto” a sua insaputa

Nella bufera giudiziaria in atto in Lombardia, il governatore della Lombardia Attilio Fontana è parte offesa per quanto riguarda un presunto tentativo di istigazione alla corruzione nei suoi confronti, ma risulta indagato per abuso d’ufficio per un incarico assegnato a un suo socio di studio legale. Un Presidente di Regione che non si accorge di…Continua la lettura di Attilio Fontana: il governatore quasi “corrotto” a sua insaputa

Arresti in Lombardia: altro che locomotiva d’Italia

Novantacinque persone indagate a vario titolo per associazione per delinquere aggravata dall’aver favorito un’associazione di tipo mafioso, finalizzata a corruzione, finanziamento illecito ai partiti, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, false fatturazioni per operazioni inesistenti, auto riciclaggio e abuso d’ufficio. Ma davvero La Lombardia è la locomotiva d’Italia? Ma davvero non sarebbe il caso…Continua la lettura di Arresti in Lombardia: altro che locomotiva d’Italia

Caro Salvini, per combattere la mafia ti bastava una telefonata

Senza bisogno di sfilare per le strade di Corleone, tra l’altro giocando sull’assioma Corleone=mafia che è il giochetto più stupido e ignorante sulla questione mafie oggi in Italia, Matteo Salvini poteva fare una telefonata al suo sottosegretario Armando Siri per dimostrare di voler combattere efficacemente la mafia senza bisogno di scomodare le forze di Polizia…Continua la lettura di Caro Salvini, per combattere la mafia ti bastava una telefonata

A proposito della Libia

Il solito bravissimo Nello Scavo per Avvenire: Restano ancora molte domande sul “dirottamento” della petroliera con 108 migranti sbarcati a Malta. Gli investigatori de La Valletta stanno riesaminando le dichiarazioni dell’equipaggio, e in particolare la posizione del comandante libico. Intanto dalla Libia arrivano altre accuse ufficiali sul trattamento inumano riservato dalle autorità ai migranti.A La…Continua la lettura di A proposito della Libia

La vergognosa vicenda di Concita De Gregorio, raccontata da Concita

Non me ne vorrà Repubblica se riporto per intero l’incedibile vicenda dell’ex direttrice de l’Unità. Parliamo tanto di libertà di stampa ma poi quando c’è da perdersi nei gangli della vecchia burocrazia stiamo tutti zitti. E magari sarebbe tempo che il PD battesse un colpo. Ecco qua: (di Concita De Gregorio, la Repubblica, 10/02/2019) Questa…Continua la lettura di La vergognosa vicenda di Concita De Gregorio, raccontata da Concita

Lo zelo di Zuccaro (contro le ONG)

A Catania devono essere sparite le emergenze: niente criminalità, niente roghi tossici, niente corruzione, niente mafia, niente di niente. Il procuratore Zuccaro da due anni ha individuato negli sbarchi l’unico vero problema del Paese e fa niente se il suo battersi strenuamente sia utile solo alla pancia di chi sui migranti ha lucrato (fino a…Continua la lettura di Lo zelo di Zuccaro (contro le ONG)